Cultura

"La musica rischia di perdere qualità". Parla Simoncioni, ingegnere del suono aretino

Tra le conseguenze dell'emergenza, le ripercussioni sul settore musicale che dà lavoro a migliaia di persone. Le parole di Fabrizio "Simoncia" Simoncioni, collaboratore di Litfiba, Negrita, Ligabue, Gianna Nannini

Il coronavirus, l'isolamento conseguente, stanno portando la musica verso un abbassamento della qualità. Molti artisti si sono attrezzati per suonare da casa, in più non ci saranno i fondi per investire in un miglioramento della qualità della musica.

Ne è convinto Fabrizio Simoncia Simoncioni, produttore aretino, ingegnere del suono tra i più ricercati in Italia (e non solo), musicista che vanta collaborazioni con artisti come Litfiba, Luciano Ligabue, Niccolò Fabi, Negrita, Carmen Consoli, Gianluca Grignani, Gianna Nannini. In oltre 35 anni di carriera ha collaborato con molti dei maggiori cantanti e band italiani.

"Come tutti sono anch'io ad un mese di isolamento - spiega all'agenzia Dire -. È difficile lavorare in questo momento, mancano un po' di stimoli. Faccio cose che non sono inerenti alla professione. L'importante è che ci sia la salute".

Se l'oggi significa stare isolati per combattere il contagio da coronavirus, il domani significa provare a ripartire: "E sarà una ripartenza lunga e difficile, siamo un settore considerato non esattamente fondamentale, non siamo considerati un bene primario. Sicuramente tutta la parte di investimenti sulla musica sarà lenta e a lungo termine. Ce la faremo, ma avremo bisogno di tempo. Non credo sarà possibile fare finta di niente, cambia anche il modo di pensare e affrontare certe situazioni". Il rischio, continua, "è quello di un peggioramento della qualità. In questo mese molti si sono attrezzati per lavorare da casa, si è tornati ad un mininal che non ha mai fatto mai molto bene al nostro settore. La gente non avrà risorse da investire su beni ludici, continueà a investire il meno possibile in qualità musicale, in cambio di rientro di risorse necessarie. Però a lungo termine torneremo a fare buona musica".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La musica rischia di perdere qualità". Parla Simoncioni, ingegnere del suono aretino

ArezzoNotizie è in caricamento