Domenica, 19 Settembre 2021
Cultura

In attesa della sfida a Gubbio, scocca l'ora del Palio dei Rioni a Sansepolcro

Come da sempre avviene nel mercoledì che precede la domenica della secolare tenzone con Gubbio, i balestrieri di Sansepolcro sono impegnati nel Palio dei Rioni fra Porta Romana e Porta Fiorentina, gustosa anteprima di metà settimana giunto alla...

esultanza porta fiorentina

Come da sempre avviene nel mercoledì che precede la domenica della secolare tenzone con Gubbio, i balestrieri di Sansepolcro sono impegnati nel Palio dei Rioni fra Porta Romana e Porta Fiorentina, gustosa anteprima di metà settimana giunto alla 41esima edizione.

L'appuntamento è dunque per le 21 di mercoledì 6 settembre in piazza Torre di Berta, dove andrà in scena l'ennesimo appuntamento dal sapore anche goliardico, che riesce a riempire tutti gli ordini di tribune, accendendo per una serata lo spirito di rivalità fra le due grandi parti in cui è divisa la città biturgense. Il bilancio delle 40 sfide consegnate all'archivio parla nettamente in favore di Porta Fiorentina: 28 vittorie contro le 12 di Porta Romana, le cui ultime affermazioni risalgono al biennio 2013-2014, mentre lo scorso anno non vi è stata storia, con i tiratori "gigliati" che si sono imposti grazie a un netto 6-2, il punteggio più vistoso mai finora registrato. Su entrambi i versanti, saranno le ultime prove a sciogliere i dubbi dei rispettivi capitani, Massimo Santi di Porta Romana e Francesco Alessandrini di Porta Fiorentina, che soltanto nel pomeriggio del giorno della gara comporranno la lista degli 11 balestrieri per rione. Il regolamento di questo Palio prevede che sia il capitano della squadra uscita sconfitta l'anno precedente, in questo caso Porta Romana, a indicare per primo il nome del balestriere scelto per la tornata iniziale a due; sarà poi il capitano di Porta Fiorentina a comunicare il suo e si andrà avanti con la prima scelta alternata. Il balestriere che si aggiudica la sfida diretta con l'altro, andando più vicino al centro del corniolo, consegna un punto al rione di appartenenza: la vittoria diventa quindi matematica al raggiungimento del sesto punto. Balestrieri e figuranti in costume entreranno in piazza attraverso due distinti cortei, provenienti ognuno dal proprio rione; la scaletta che precede lo svolgimento della gara è caratterizzata dalla premiazione del campione cittadino (che per il 2017 è Franco Trappoloni) e dai canti in ottava rima con i quali i due rioni si lanciano il bando di sfida, eseguiti da Giancarlo Baglioni per Porta Romana e da Massimo Mazzi per Porta Fiorentina. Fra gli ospiti di turno, come in genere accade ogni volta, ci sarà anche una delegazione dei balestrieri di Gubbio. Intanto, l'intera Società Balestrieri di Sansepolcro rivolge un affettuoso augurio di pronto rientro al maestro d'armi Marco Guerrini Guadagni, costretto a saltare la parentesi di settembre (Palio di Sant'Egidio compreso) per problemi di salute. Il suo ruolo verrà temporaneamente esercitato da un'apposita commissione tecnica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In attesa della sfida a Gubbio, scocca l'ora del Palio dei Rioni a Sansepolcro

ArezzoNotizie è in caricamento