Cultura

Il Premio Cimitile a "I Migliori di noi". Scanzi: "Lo divido con i miei concittadini, Arezzo è protagonista del libro"

Il giornalista aretino Andrea Scanzi si aggiudica il prestigioso campanile d'argento simbolo del Premio Cimitile, concorso letterario nazionale che si svolge ogni anno, da 22 anni, a Cimitile, in provincia di Napoli. Scanzi ha trionfato nella...

libro-scanzi

Il giornalista aretino Andrea Scanzi si aggiudica il prestigioso campanile d'argento simbolo del Premio Cimitile, concorso letterario nazionale che si svolge ogni anno, da 22 anni, a Cimitile, in provincia di Napoli. Scanzi ha trionfato nella sezione narrativa per il suo secondo romanzo, ambientato ad Arezzo, I migliori di noi (Rizzoli). Il libro è stato giudicato la migliore opera narrativa edita dell'anno. La premiazione è in programma il 17 giugno.

Nell'albo d'oro figurano, tra i giornalisti e saggisti, Michele Santoro, Lucia Annunziata, Gianni Minà, Massimo Cacciari, Miriam Mafai, Bianca Berlinguer, Giovanni Floris, Tommaso Cerno, Massimo Giannini, Paolo Cerno, Paolo Mieli. Tra gli scrittori: Dacia Maraini, Diego de Silva, Bruno Arpaia, Maurizio De Giovanni, Valerio Massimo Manfredi.

Sono molto felice - spiega Scanzi - perché il Premio Cimitile ha un albo d'oro molto importante e perché è il mio primo premio dedicato non alle mie attività giornalistiche e teatrali, più volte baciate da riconoscimenti prestigiosi, ma alla mia carriera di scrittore e romanziere. Succedere ad autori come Diego De Silva, Dacia Maraini, Bruno Arpaia, Maurizio De Giovanni e Valerio Massimo Manfredi è un piacere e un onore. La premiazione avrà luogo a Cimitile sabato 17 giugno e, per questo, non potrò raccogliere l'invito della giunta di Arezzo, che mi aveva nuovamente invitato alla Giostra del Saracino, come un anno fa. Ringrazio il sindaco Ghinelli: prima o poi ce la faremo, ci tengo moltissimo. Sono poi molto contento che il premio vada a I migliori di noi, reputato dalla giuria la migliore opera narrativa edita dell'anno. Troppo buono. È stato un libro fortunato, baciato da quattro edizioni e tanto affetto. L'ho presentato in tutta Italia - lo sto facendo ancora - e ogni volta ho parlato lungamente di Arezzo, protagonista indiscussa del romanzo. Il Premio Cimitile va quindi anche ad Arezzo e, per questo, lo divido con tutti gli aretini.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Premio Cimitile a "I Migliori di noi". Scanzi: "Lo divido con i miei concittadini, Arezzo è protagonista del libro"

ArezzoNotizie è in caricamento