Il poeta Karl Lubomirski ospite a Sestino

Il 5° appuntamento del “Caffè letterario”, organizzato dalla amministrazione comunale e dalla associazione “Amo Sestino”, svoltosi il 24 agosto, ha avuto più di un motivo di interesse e di successo. La conferenza/colloquio, ha visto al centro la...

lubominskhi

Il 5° appuntamento del “Caffè letterario”, organizzato dalla amministrazione comunale e dalla associazione “Amo Sestino”, svoltosi il 24 agosto, ha avuto più di un motivo di interesse e di successo. La conferenza/colloquio, ha visto al centro la figura di Karl Lubomirski, il poeta di lingua tedesca tra i maggiori talenti al mondo, tra i pochi invitati, ad esempio, alla “giornata mondiale della poesia” tenutosi a Roma, che ha proposto di trattare il tema :”Quale accoglienza?” Un tema quantomai attuale.

L’incontro si è svolto nella sala del museo archeologico dedicato alla statuaria e non a caso faceva da sfondo il bassorilievo con la “damnatio ad bestias”.

Lubomirski, presentato dal sindaco Marco Renzi e “punzecchiato” da due docenti di filosofia e di diritto, quali Lucio Gabellini di Milano e dalla tiberina Angela Pierli per il FAI, è “il poeta che viaggia nel nostro tempo”, e oltre ai suoi numerosi libri di poesia, tradotti in 16 lingue, ha pubblicato libri di viaggio. “Le sue liriche- hanno scritto di lui – trattano il presente servendosi spesso di miti, immagini e topoi propri dell’antichità classica”. La location- il museo archeologico – evidenziava questa sua personalità poetica, ma senza adagiarsi sul passato.

“Valutare il tempo nel quale viviamo, che è complesso quanto forse mai lo è stato ma che ha visto grandi- ora lenti, ora pressanti – spostamenti delle popolazioni ovunque. Non credo che si può parlare di tolleranza allargando la intolleranza”. C’è una guerra di numeri, ma non sempre spiegati; c’è una situazione che richiede una presa di coscienza nella stessa Germania, c’è stata lentezza nel prendere coscienza di un fenomeno globale, perdendo di vista le sue radici e senza una forte politica di solidarietà e di pratiche determinazioni. “Girando tanti paesi, ho preso visione di metodi sbagliati: le 560 tribù indiane dell’America, in regime di fatto di segregazione, portano a numeri alti di suicidi per disperazione”. “Con la segregazione- ha continuato Lubomirski - e pseudotolleranza non si risolve il problema. Ma tolleranza significa anche sapere che siamo di fronte ad un problema enorme, che non si risolve con prese di posizione individualistiche o propagandistiche”. “Noi occidentali- ha continuato Lubomirski – abbiamo prodotto nel tempo guerre e stermini di popolazioni, guerre coloniali e accaparramento di ricchezze altrui: sono fallite le nostre politiche come è fallito il socialismo”.

Nel dibattito conseguente sono emersi vari argomenti, a dimostrazione che anche una piccola realtà come Sestino “soffre” la stagione presente. Singolare la testimonianza di “mamma Marisa”, che con il figlio profondamente ustionato, è stata in un ospedale della Romagna insieme ad un bimbo dell’Iran anch’esso gravemente ustionato, portato con un apposito volo in Italia, e che ha convissuto il dolore - madre con madre- per lunghi giorni, in un clima di profonda solidarietà con una donna araba e musulmana: “L’ho vista pregare, piegata a terra, per la salute di mio figlio”.

Se non sono mancate posizioni critiche, soprattutto da chi vive nelle città, è stato sottolineato anche il ruolo negativo dei mezzi di comunicazione, e la mancata conoscenza dei fenomeni nei territori. Così’ come è stato sottolineato lo sfruttamento delle persone - per qualche giorno in prima pagina- nelle raccolte dei campi. Mentre si parla poco o nulla delle guerre ai cristiani, degli attacchi alla cultura patrimonio della umanità, delle guerre in Europa, come i casi di Ucraina e della assopita Crimea.

Il sindaco Renzi- al riguardo - ha ricordato l’esperienza positiva con un gruppo di senegalesi ospitati a Ponte Presale, coinvolti, quando possibile, in lavori locali che hanno portato anche ad assunzioni in ditte, e i dati delle presenze: i piccoli comuni ospitano molto di più delle città. E la stessa scuola locale – hanno sottolineato i genitori – ha saputo svolgere un ruolo di base per l’integrazione tra giovanissimi.

Nella stessa accoglienza per l’affido alle istituzioni territoriali, non mancano le “scelte” del soggetto che appare migliore: il cieco., lo “scarto”, viene emarginato, considerato “oggetto” inutile, da scartare. “Viviamo uno sconvolgimento umanitario imprevisto, di fronte al quale le categorie solite non sono adeguate – ha concluso Lubomirski -. Perciò importante è la presa di posizione della Chiesa cattolica: una conciliazione tra tutti per salvare l’umanità. Prendendo a guida quel comandamento evangelico che ci chiede : accogli e rispetta il tuo fratello”.

Un confronto sul tema “accoglienza” di grande spessore. E così chiosato:

“Tolleranza. La vostra tolleranza è il verde/ di questa palude,/ in cui ho portato una fiaccola,/ per vedere/ se prima si consuma/ o se offenda”, tratta dal volume di Lubomirski, “La zolla di luce”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giancarlo Renzi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento