Il mistero della Minerva "oscurata". Rossi: "Fraternita e Archivio Storico in cerca di risposte. Via alle ricerche"

Proseguono i lavori per il  restauro della Minerva all' ingresso del Palazzo di Fraternita dei Laici. "Il recupero - spiega Pier Luigi Rossi, primo Rettore - sta procedendo molto bene e stanno emergendo i colori originali che mai aretino ha visto...

minerva restauro 1

Proseguono i lavori per il restauro della Minerva all' ingresso del Palazzo di Fraternita dei Laici. "Il recupero - spiega Pier Luigi Rossi, primo Rettore - sta procedendo molto bene e stanno emergendo i colori originali che mai aretino ha visto. Dalla metà dell'800 fu steso sopra l'affresco uno spesso velo di olio e bitume che aveva oscurato l'affresco. Il motivo di questo nero "oscuramento" è un mistero, che in Fraternita stanno studiando e ricercando nell'Archivio Storico. Oscurare una fase storica della Fraternita ? Oscurare il valore "laico" della Dea Minerva? Sta di fatto che gli aretini non hanno mai visto nel suo splendore l'affresco".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chi vuole seguire le varie fasi del restauro in atto, può accedere nell'ingresso del Palazzo di Fraternita in Piazza Grande e assistere ai sapienti gesti dei restauratori che riportano in vita una opera d'arte che celebra Minerva come Dea dell'Ingegno. L'affresco restaurato accoglierà la statua bronzea di Minerva che ritornerà ad Arezzo il 6 Maggio, giorno dell'apertura anche del Museo dell'Oro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Coronavirus: +7 casi nell'Aretino. Ci sono due studenti delle superiori (Itis Galilei e Isis Valdarno) e un neonato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento