Cultura

Guidoniadi 2.0, un nuovo gioco per la divulgazione della musica

Si parla spesso di sensibilizzare e fidelizzare nuovo pubblico, avvicinandolo alla cultura e alla conoscenza della musica. La Scuola di Musica Le 7 Note presenta un gioco innovativo, dinamico e divertente, finalizzato alla divulgazione della...

Allievi scuola 7 note

Si parla spesso di sensibilizzare e fidelizzare nuovo pubblico, avvicinandolo alla cultura e alla conoscenza della musica. La Scuola di Musica Le 7 Note presenta un gioco innovativo, dinamico e divertente, finalizzato alla divulgazione della cultura musicale. Il progetto è realizzato grazie al finanziamento ottenuto attraverso il Bando Nuovo Pubblico della Fondazione CR Firenze.

A partire da domenica 18 marzo alle 16, presso la sede della Scuola (Casa Rossa, al Colle del Pionta), prenderà avvio Guidoniadi 2.0.

“Un progetto estremamente interessante e stimolante che ho apprezzato fin dall’inizio. Quando Luca Provenzani me lo ha presentato ho creduto da subito che fosse un’iniziativa degna di merito, per questo raccoglie il plauso dell’amministrazione comunale. Tutto ciò che ad Arezzo riguarda la musica è da apprezzare e incoraggiare, in quanto siamo la città della musica e della formazione musicale” ha detto l’assessore Lucia Tanti.

L’iscrizione e la partecipazione a tutte le fasi del gioco sono completamente gratuite. E’ rivolto a un pubblico di tutte le età, in particolar modo a chi non ha mai suonato uno strumento e non si è mai avvicinato alla musica, ma ha sempre avuto la curiosità di farlo.

Si partecipa sostenendo una serie di prove utili a conseguire un punteggio. Ogni prova porta il nome di una delle note inventate da Guido d’Arezzo, come tributo a colui che per primo tentò di universalizzare la scrittura e la lettura musicale.

Sarà possibile assistere alla presentazione dei vari strumenti (UT – Conosci le note), si potranno seguire lezioni e svolgere semplici esercizi per imparare i fondamenti di lettura musicale, ritmo e armonia (RE- Conosci le note), si potrà provare a suonare vari strumenti musicali (MI – Prova a suonare), si potrà sviluppare la vocalità e cantare in un coro (FA – Cantiamo in coro), si potrà assistere a delle guide all’ascolto di storia della musica (SOL – Guida all’ascolto) e infine si conseguirà punteggio frequentando una serie di concerti.

Le lezioni di musica corale saranno realizzate grazie alla collaborazione con la Schola Cantorum Saione diretta dal Maestro Alessandro Tricomi. Tra i partner e co-finanziatori partecipa anche l’Associazione Giotto in Musica.

Al raggiungimento di 60 punti su 100 tutti i partecipanti riceveranno un premio, mentre proseguendo nel gioco, in base al punteggio raggiunto, sarà possibile vincere fino a 1000 euro di bonus spendibili in musica e cultura.

E’ possibile iscriversi anche come nucleo familiare: tutti i membri, dai nonni ai nipoti, potranno prendere parte a Guidoniadi e contribuire a conseguire punteggio.

Le sessioni di gioco si articoleranno fino a novembre secondo un calendario modulare che verrà distribuito agli iscritti, che potranno così organizzarsi per cercare di completare tutte le fasi.

“Per noi è un modo per sfatare il mito secondo cui solo chi ha talento può avvicinarsi alla musica. Il talento è una risorsa fondamentale per i professionisti del settore, ma ogni cittadino può avvicinarsi alla musica per conoscerla meglio. Non si premia l’abilità, ma la voglia di approfondire la conoscenza del mondo musicale, la soddisfazione di partecipare ad un concerto potendo apprezzare gli strumenti che suonano e il contesto storico dei brani eseguiti, la gioia di far musica insieme” ha concluso Luca Provenzani, presidente dell’Associazione Le 7 Note. Per informazioni ed iscrizioni: Scuola di Musica Le 7 Note, 3408701431, info@scuoladimusicale7note.it. Le iscrizioni resteranno aperte per tutta la durata del gioco e sarà possibile inserirsi in qualunque momento, anche per chi avesse perso le prime fasi.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guidoniadi 2.0, un nuovo gioco per la divulgazione della musica

ArezzoNotizie è in caricamento