Cultura

Grandi chef da tutta Italia in Casentino per “Capolavori a Tavola”

Il Casentino torna ad ospitare la grande festa della cucina italiana. Ventidue dei maggiori chef del panorama nazionale, tra cui ben tredici stellati Michelin, si ritroveranno a Borgo Corsignano a Poppi per la diciassettesima edizione di...

Capolavori a Tavola - Evento Borgo Corsignano (2)

Il Casentino torna ad ospitare la grande festa della cucina italiana. Ventidue dei maggiori chef del panorama nazionale, tra cui ben tredici stellati Michelin, si ritroveranno a Borgo Corsignano a Poppi per la diciassettesima edizione di "Capolavori a Tavola", tornando a proporre una rassegna unica nel suo genere dedicata alla valorizzazione delle eccellenze gastronomiche tricolori. L'appuntamento, organizzato dal noto macellaio di Rassina Simone Fracassi, è in programma dalle 19.30 di martedì 26 giugno e sarà affiancato, come da tradizione, anche da una finalità benefica, con l'intero ricavato che sarà devoluto in sostegno ai progetti sociali del Centro Creativo Casentino Onlus di Bibbiena.

"Capolavori a Tavola" nacque nel lontano 2001 come occasione per promuovere e per far conoscere il prosciutto del Casentino ma, di anno in anno, ha coinvolto professionisti sempre più importanti da tutta la penisola, arrivando a configurare un vero e proprio galà della migliore cucina italiana. L'edizione 2018 presenterà per la prima volta anche i piatti di cuochi con tre stelle Michelin (la valutazione massima conferita dalla più importante guida mondiale per ristoranti) con la presenza della famiglia Cerea del ristorante "Da Vittorio" di Brusaporto che è il catering italiano di Carlo d'Inghilterra. Al loro fianco non mancheranno nemmeno Francesco Bracali e Gaetano Trovato (due stelle Michelin), Tommaso Arrigoni, Giuseppe Aversa, Stefano Bartolini, Salvatore Bianco, Peter Brunel, Giovanni Luca Di Pirro, Vincenzo Guarino, Peppe Guida, Agostino Jacobucci e Saverio Sbaragli (una stella Michelin) e tanti altri che, nel corso della serata, prepareranno e proporranno alcuni dei loro migliori piatti. L'evento si svilupperà attraverso quarantacinque postazioni dove assaggiare le più svariate ricette, con una serata sviluppata in tre fasi: la prima prevede l'aperitivo con le produzioni tipiche del made in Italy (dai formaggi ai salumi, dal pane ai vini), poi la degustazione delle ricette degli chef e infine l'after dinner a bordo piscina tra le delizie di gelatai e pasticceri. Il tutto, ovviamente, accompagnato anche da spumanti, champagne, birre e vini del territorio aretino e italiano. «"Capolavori a tavola" è un appuntamento di livello nazionale - commenta Fracassi, - capace di riunire in una sola serata alcuni dei migliori rappresentati dell'enogastronomia italiana, configurando in Casentino una vera e propria valorizzazione della nostra cucina e dei nostri prodotti. Si tratta di un progetto che continua da diciassette anni e che portiamo avanti con orgoglio perché, oltre ad avere anche una finalità benefica, rappresenta un'importante occasione di promozione della nostra vallata e delle sue tradizioni».
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grandi chef da tutta Italia in Casentino per “Capolavori a Tavola”

ArezzoNotizie è in caricamento