La scrittrice Giulia Blasi ad Arezzo per parlare di femminismo

Un pomeriggio con la scrittrice Giulia Blasi per parlare di femminismo e di eguaglianza. Sabato 25 gennaio, l’Urban Creativity Lab in via Leone Leoni ospiterà il primo appuntamento del 2020 della rassegna #InspiringPeople che, giunta alla terza edizione, è motivata dalla volontà di portare in città uomini e donne capaci di realizzare grandi progetti e di essere fonte di ispirazione per i sogni delle giovani generazioni. L’incontro, dal titolo “A cosa ci serve il femminismo?”, è in programma alle 18.00 e sarà aperto alla libera partecipazione dell’intera cittadinanza, ma sarà anticipato alle 15.30 da un momento riservato esclusivamente ai ragazzi del centro giovani dell’Urban Creativity Lab che potranno vivere un’occasione di confronto diretto con questa importante ospite.

Blasi è scrittrice, giornalista per numerose riviste, conduttrice radiofonica di “Hashtag” su Rai Radio1 e ideatrice nel 2017 dell’hashtag virale #quellavoltache per spronare le donne a rendere note molestie, violenze o aggressioni attraverso il racconto dei loro singoli episodi, delle conseguenze e delle denunce, con un progetto narrativo che è stato seguito negli Stati Uniti dal celebre #MeToo. Il suo ultimo libro “Manuale per ragazze rivoluzionarie” rappresenta invece un vero e proprio appello ad un risveglio del femminismo come strumento per un cambiamento epocale per costruire un mondo in cui tutti (maschi e femmine) abbiano le stesse opportunità per affermarsi secondo i propri talenti e i propri desideri, senza dover necessariamente aderire ad arcaici modelli patriarcali. Nel suo saggio, Blasi analizza con lucidità le situazioni vissute oggi dalle donne nei diversi ambiti della quotidianità e offre consigli per un femminismo inclusivo e critico, capace di migliorare la vita di ogni persona con ottimismo e spirito di collaborazione. L’incontro all’Urban Creativity Lab rappresenterà un’occasione per ascoltare le fasi della vita professionale di questa scrittrice e, soprattutto, per trattare le delicate tematiche degli stereotipi e delle difficoltà vissute da una donna nell’attuale società. «#InspiringPeople - commenta Marco Montanari, coordinatore delle attività dell’Urban Creativity Lab, - è una rassegna che nasce per permettere ai giovani aretini di incontrare personaggi positivi che, con le loro azioni, possano essere da stimolo e da esempio per cambiare la realtà. L’incontro con Blasi si inserisce proprio in quest’ottica: la sua storia personale, il racconto della campagna #quellavoltache e la presentazione di “Manuale per ragazze rivoluzionarie” permetteranno di capire i temi del femminismo e le limitazioni imposte dalla società patriarcale, fungendo da fonte di conoscenza e di ispirazioni per i ragazzi del nostro centro giovani e per gli altri aretini presenti».

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Banksy incontra Piero con la mostra “Affreschi Urbani” a Sansepolcro

    • dal 19 giugno 2020 al 10 gennaio 2021
    • Museo Civico Sansepolcro
  • “Notizie di Storia”, periodico semestrale della Società aretina

    • dal 5 giugno al 31 dicembre 2020
  • Libri e letture: la collezione della biblioteca digitale del Valdarno di Sopra

    • Gratis
    • dal 18 aprile 2020 al 1 gennaio 2021
    • Biblioteca Digitale Valdarnese
  • Colori di rinascita. Elia Fiumicelli espone a Stia

    • dal 25 luglio al 1 novembre 2020
    • Ristorante Falterona
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    ArezzoNotizie è in caricamento