Cultura

Giovani chef del Valdarno sbancano concorso internazionale a Carrara

Lunedí 29 febbraio il team dell'Associazione Cuochi Valdarno (che ha la sua sede a Montevarchi) ha partecipato al Concorso Internazionale della Cucina svoltosi a Carrara. Il team era formato da 4 giovannissimi tra i 18 e 24 anni operanti nel...

cuoco leonardo baldi

Lunedí 29 febbraio il team dell'Associazione Cuochi Valdarno (che ha la sua sede a Montevarchi) ha partecipato al Concorso Internazionale della Cucina svoltosi a Carrara. Il team era formato da 4 giovannissimi tra i 18 e 24 anni operanti nel Valdarno che sono stati tutti premiati. Ecco i loro nomi e il premio che ciascuno ha ricevuto.

Giacomo Uncini si è aggiudicato il diploma d'onore e nonostante la giovane età vanta esperienze lavorative di tutto rispetto tra cui " Alain Ducasse, stella della cucina mondiale di Montecarlo ". La sua composizione amalgamando il sapore della cecina racchiusa nella tarese del Valdarno, su purea di lenticchie nere, verdure sottovuoto, con chicche di ciligino in demi - glace, è stata apprezzata per la perfetta esecuzione.

Tiziano Fontani di Montevarchi appena 18 anni, studente al 5^ anno dell'Istituto Vasari di Figline Valdarno, si è aggiudicato il bronzo nella categoria under 23, realizzando un piatto a base di anatra con vellutata di zucca gialla aromatizzata all'arancia, vellutata di asparagi e quenelle al tartufo. Tale riconoscimento fa seguito a quello ottenuto pochi giorni fa per la realizzazione del miglior "spezzatino alla Sangionannese" dove si è piazzato al 2^ posto.

Leonardo Baldi, ha conquistato il bronzo con una performance di cefalo marinato su purea di ceci, ventaglio di polenta al nero di seppia. Nel suo curriculum già importante nonostante la giovane età risulta essere stato lo chef del noto ristorante "Pappo Sileno" di Cavriglia.

Giuseppe lo Presti di Montevarchi anni 24 è stato premiato con l'oro. Giovane talentuoso e molto preparato è chef preso l'agriturismo "Il Casale " di Grimoli. Ha realizzato un eccellente opera culinaria di filetto di rana pescatrice con pomodoro secco fave e gambero rosso di Sicilia, su letto di risotto al nero di seppia e lime. Salsa di pomodoro, fave e cavolo cappuccio in agro dolce il tutto decorato con maionese al basilico. Predilige cucinare pesce, in armonia con le sue origini siciliane, ma eccelle anche nella preparazione di piatti vegetariani e vegani, cucina salutistica e sensoriale, per aver conseguito un master con lo Chef stellato Antonio Scaccio.

Un ringraziamento quindi all'Associazione Cuochi Valdarno presieduta dallo Chef Giancarlo Cliceri, che oltre ad essere operativa negli eventi culinari finalizzati alla raccolta fondi da devolvere a scopi sociali, vanta il merito di formare le nuove generazioni a livelli di eccellenza, avvalendosi di tutor di tutto rispetto quali il prof. Ghinassi Paolo, lo chef e maestro cioccolatiere Michele Mezzasoma, della Pasticceria Bonci di Montevarchi.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani chef del Valdarno sbancano concorso internazionale a Carrara

ArezzoNotizie è in caricamento