Giostra Saracino

Niente Giostra ma piccole feste nei quartieri. Formalizzato l'annullamento della 140esima edizione

Alle 19 in punto di quest'oggi, venerdì 19 giugno, scattano i divieti di transito e sosta in alcune aree cittadine. Ecco la mappa delle limitazioni e gli eventi

E' ufficiale. Il sindaco della città di Arezzo, Alessandro Ghinelli, ha formalizzato l'annullamento della 140ma edizione della Giostra del Saracino in programma domani, sabato 20 giugno, apponendo la propria firma nel libro della Giostra curato dal Cancelliere Andrea Sisti.

Quello appena cominciato non è un fine settimana come tanti altri. E' quello che avrebbe dovuto ospitare la prima edizione 2020 della Giostra del Saracino. Domani sera Piazza Grande si sarebbe riempita dei colori e delle emozioni del torneamento cavalleresco che infiamma da sempre gli aretini. Un evento attesissimo che, normalmente, sarebbe stato preceduto dalla cerimonia di estrazione delle carriere, la settimana di prove in lizza, la Prova Generale e, proprio questa sera, dalle cene propiziatorie nei vari quartieri. Inutile dire che la pandemia Covid ha costretto tutto il mondo giostresco a rivedere i piani in quanto nulla di questo, causa la necessità di contenimento del virus, potrà essere organizzato. Ma, neanche a dirlo, i quartieri hanno scelto di celebrare in qualche maniera questo giorno. Dalle cene sulla lizza a Colcitrone e Porta del Foro fino alla mega tavolata in piazza San Giusto. Santo Spirito invece sposta tutto a domenica 21 giugno con un pranzo, rigorosamente riservato ai soci della Colombina, all'interno delle scuderie Edo Gori. Arezzo non molla e lentamente cerca di costruire una nuova normalità fatta di distanze ma di potente attaccamento alle proprie tradizioni.

Ma per il terzo weekend consecutivo il centro storico di Arezzo, una parte di esso, si trasforma in una maxi area pedonale a cielo aperto. La movida estiva torna a prendersi i propri spazi sfruttando la possibilità di allestire lungo piazze e strade tavoli, sedie e servire vivande all’aperto. Una scelta, quella intrapresa quasi un mese fa dall'amministrazione comunale, volta soprattutto ad attenuare gli effetti della crisi Coronavirus sul commercio e sui locali che, avvalendosi delle nuove disposizioni, possono garantire distanziamento sociale senza rinunciare ad alcun (o quasi) tavolo.

Così dalle 19 di oggi scattano i divieti di transito alle auto in alcune aree cittadine. Stesso scenario che verrà replicato anche domani sera, sabato 20 giugno, sempre alle 19. Le zone interessate saranno via Roma, via Crispi nel tratto compreso tra corso Italia e via Margaritone, via Guido Monaco nel tratto compreso tra il varco di accesso alla Ztl e piazza San Francesco, piazza San Francesco, via Cavour nel tratto compreso tra piazza San Francesco e via Isidoro del Lungo e via San Lorentino nel tratto compreso tra via Garibaldi e via Leone Leoni.

Tutte le modifiche al traffico

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente Giostra ma piccole feste nei quartieri. Formalizzato l'annullamento della 140esima edizione

ArezzoNotizie è in caricamento