Mercoledì, 17 Luglio 2024
Diretta

Simulazione di Giostra. Grande slancio di Sant'Andrea, bene Porta del Foro. E gli altri inseguono

E' la notte della simulazione della Giostra. Una sorta di "Prova delle prove", nella quale tutti i cavalieri - titolari e riserve - si sono cimentati contro il Buratto. Le regole del gioco sono semplici: un solo tiro a testa. I cavalieri sono scesi in lizza secondo l’ordine di carriere estratto: prima è stata la volta delle riserve poi dei giostratori titolari. Il punteggio è stato esposto nei cartelloni, proprio come in Giostra. 

A spiccare è stata Porta Sant'Andrea, seguita da Porta del Foro. Porta Crucifera e Santo Spirito hanno inseguito. 

La simulazione del torneo è stata introdotta lo scorso anno: se nell'edizione di giugno fu funestata dal maltempo, molto migliore risultò quella di settembre. 

Giostra simulata 19 giugno 2024

Sant'Andrea, l'ultimo tiro: un altro 5

Mentre si scaldano gli animi e si moltiplicano gli sfottò tra tifoserie, Saverio Montini scende al pozzo. Poi corre verso il buratto e marca un altro 5.  Sant'Andrea chiude con 19 punti, nel tripudio dei supporter biancoverdi. 

Tommaso Marmorini corre per Sant'Andrea: 5

I quartieristi attendevano questo momento con trepidazione. Scende in lizza il primo titolare: si tratta di Marmorini. Ha cercato il 5 e l'ha trovato. Ed è uno scroscio di applausi.

Elia Cicerchia corre per la Colombina: 3 punti

E' la volta di Porta Santo Spirito che schiera Elia Cicerchia. Un boato durante la sua carriera e il tiro ha colpito sul 5. Ma un sospiro è arrivato alla vista del risultato: ha marcato 3 punti per una carriera lenta.

Porta Crucifera conclude con Vanneschi: 4 punti

Lorenzo Vanneschi scende in lizza e conclude la performance dei rosso verdi. Di fronte al suo quartiere per ora c'è solo Porta del Foro, che ha concluso la simulazione con 17 punti. 

Anche Vanneschi porta a casa un 4 e la simulazione rosso verde si conclude con 16 punti.

Il secondo giostratore di Porta del Foro: 5 punti

Verso il pozzo scende il secondo giostratore di Porta del Foro: Francesco Rossi, detto Tallurino. Corre verso il Buratto e cerca il centro strappando l'applauso della piazza. Per lui e per il quartiere arrivano 5 punti

Adesso tocca ai titolari. Tutti insieme si avviano verso il pozzo

Esaurito il lotto dei giostratori di riserva, si apre quello dei titolari, che tutti insieme si avviano verso il pozzo. Ci sono Rossi e Parsi per Porta del Foro, Vanneschi e Innocenti per Porta Crucifera, Cicerchia e Scortecci per Santo Spirito, Marmorini e Montini per Sant'Andrea

Porta Sant'Andrea, l'ultima riserva Matteo Bruni conquista il 5

L'ultima riserva in lizza è il giostratore di Porta Sant'Andrea, Matteo Bruni: il pubblico bianco verde si alza in piedi e lo accompagna con un applauso fino al pozzo. Prima di lui, tutti hanno marcato 4 punti. Così vola verso il re delle Indie e il suo tiro fa esplodere i supporter di Sant'Andrea: è 5.

Taverni di Porta Sant'Andrea, un altro 4

Chiude il primo giro di carriere Porta Sant'Andrea. Davanti ha tre quartieri a quota 8 punti. Il primo tiro biancoverde è di Leonardo Tavanti, salutato dal grande applauso dei quartieristi presenti in tribuna. Partenza complicata al pozzo, alla fine però il punteggio è il solito: 4

Anche Santo Spirito sul 4 con Taverni

Santo Spirito si trova due quartieri a quota 8 davanti. Adesso è il turno di Elia Taverni a scendere al pozzo. La carriera è pulita, la lancia finisce sul 4

Cori e applausi, i bianco verdi i più scatenati

Gli applausi più scatenati sono quelli di Porta Sant'Andrea. Anche se si tratta di una simulazione l'atmosfera che si respira in piazza Grande è già quella della competizione vera e propria. E così all'ingresso dei propri cavalieri i supporter dei quartieri si scatenano. Applausi e cori si sono levati all'arrivo dei giostratori biancoverdi. Più tiepidi per le riserve e più calorosi per i titolari. Mentre gli altri hanno iniziato a scaldare i motori.

La piazza si riempie

Piazza Grande è in attesa: la tribuna A si sta riempiendo per questa serata speciale che ha ancora il sapore della novità. Alle 21,30 i cavalieri entreranno in piazza. Poi, seguendo l'ordine dell'estrazione delle carriere, inizieranno a sfidare il buratto. Prima le riserve, quindi i titolari. Nessun premio, né riconoscimento, se non gli applausi che arrivano dai quartieristi.

Le riserve romperanno il ghiaccio

La prova simulata parte dalle riserve, le stesse che domani disputeranno la prova generale. Porta del Foro schiererà Niccolò Scarpini e Matteo Vitellozzi. Porta Crucifera punta tutto su Filippo Vannozzi e Niccolò Nassi. Porta Santo Spirito si affida a Elia Pineschi ed Elia Taverni e Sant'Andrea schiererà Matteo Bruni e Leonardo Tavanti.

ArezzoNotizie è in caricamento