Giovedì, 23 Settembre 2021
Giostra Saracino

Seconda giornata di prove in piazza Grande. Cicerchia e Scortecci sulla V. Applausi per Vedovini

In forma Santo Spirito sotto gli occhi di Ghinelli, due carriere e due centri per il veterano di Sant'Andrea. Porta del Foro manda sulla lizza anche i giovanissimi Parsi junior e Falchetti. Colcitrone alterna punteggi e cavalli

Elia Cicerchia durante le prove di oggi

Secondo giorno di prove in Piazza Grande in vista della Giostra del 5 settembre. Il comportamento dei cavalli di fronte al buratto, i punteggi colpiti con la lancia, le aspettative dei quartieri: tutti dettagli da valutare da parte dei giostratori, degli staff delle scuderie e soprattutto da parte di allenatori e capitani. Alle 16.30 si ricomincia. Tre ore di prove per i quattro quartieri che si intervallano ogni 45 minuti fino alle 19.30. Il tempo effettivo di prova è di 40 minuti, poi cinque sono lasciati per il cambio tra uno staff e l'altro.

Il programma di oggi

16,30 Porta Santo Spirito

Porta Santo Spirito apre la sessione di prove con una serie di punteggi molto alti sotto gli occhi del sindaco Alessandro Ghinelli, affacciato alla finestra della sua abitazione in piazza Grande. Sia Cicerchia che Scortecci vanno sulla V con la consueta nonchalance, a testimonianza che il tempo passa ma loro non arrugginiscono. Poi Elia mette anche la lancia tra l'uno e il due, ma fa parte della normale routine di prova. Santo Spirito domenica andrà per secondo sulla lizza, dietro Porta Crucifera e prima di Sant'Andrea e Porta del Foro. Positive anche le carriere dei Pineschi ed Elia Taverni, vicinissmi al pomodoro.

17,15 Porta Sant'Andrea

Per i biancoverdi le prove cominciano in una piazza Grande che presenta un bel colpo d'occhio. La tribuna si è riempita e gli spettatori seguono con partecipazione i giostratori sulla lizza. Vedovini, uno dei più attesi, in sella a Pine simula con attenzione quasi maniacale la partenza dal pozzo, poi centra due volte di fila il cinque e si prende gli applausi. Sull'altalena Marmorini: una V, un colpo tra il quattro e il cinque, un altro più distante dal circoletto rosso. Per adesso funziona benone il buratto, che ieri ai giostratori era sembrato un po' troppo aperto. Vedovini dopo le sue carriere si ferma vicino alle logge insieme al capitano Dionigi e al rettore Carboni a osservare le riserve Bruni e Montini.

18,00 Porta del Foro

La lizza viene bagnata e spianata. E con circa venti minuti di ritardo, comincia anche la sessione di prove di Porta del Foro. Il primo a cavalcare contro il buratto è Innocenti, poi in alternanza tocca a Parsi, Rossi e Gabelli. I titolari toccano il centro ma vanno anche sul 4 (Innocenti) e molto vicino al 2 (Parsi). Soddisfazione per Tallurino Rossi, che al secondo tentativo annerisce il pomodoro e festeggia come fosse in Giostra, ricambiato dai quartieristi giallocremisi in tribuna. Subito dopo anche Gabelli colpisce la V. Nel finale spazio per i giovanissimi Elia Parsi ed Edoardo Falchetti.

18,45 Porta Crcucifera

La serata di prove la chiudono i giostratori di Porta Crucifera, mentre il cielo si carica di nuvoloni e la tribuna si svuota, un po' per il timore della pioggia e un po' perché si avvicina l'ora di cena. Rauco e Vanneschi alternano punteggi (anche il 5) e cavalli: tra ieri e oggi Rosa, Romina, Pia e Carlito Brigante. Indovinare le accoppiate per la Giostra di domenica non sarà semplice, anche se ci sono altri due giorni di test. Domani, sempre a partire dalla 16.30, apre Sant'Andrea, poi tutti gli altri con Santo Spirito in chiusura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Seconda giornata di prove in piazza Grande. Cicerchia e Scortecci sulla V. Applausi per Vedovini

ArezzoNotizie è in caricamento