Giostra Saracino Via delle Gagliarde

Sant'Andrea, dopo le dimissioni di 4 consiglieri se ne va anche Tallurino

Le due notizie sembrano strettamente collegate

Francesco Rossi detto Tallurino

Sono giorni di tensioni e di cambiamenti per il Quartiere di Porta Sant'Andrea. Ieri l'annuncio delle dimissioni di quattro consiglieri dal direttivo, oggi l'uscita di scena di Francesco Rossi. Il giostratore di riserva meglio conosciuto come Tallurino dal 1 gennio 2019 non avrà più un contratto con il quartiere dopo che ha ricoperto per molti anni il ruolo di giostratore di riserva, prima con Mauro Piantini e poi con lo stesso Tommaso Marmorni, promosso tra i titolari nel 2018 dopo l'addio di Stefano Cherici.

La notizia è stata diramata dallo stesso consiglio del quartiere:

Il Direttivo del Quartiere di Porta Sant'Andrea comunica che, a partire dal 1 gennaio 2019, verrà a cessare il contratto con il giostratore Francesco Rossi. Il Consiglio vuole esprimere un sincero ringraziamento a Francesco per la passione e l’impegno dimostrato negli anni, sia alle scuderie che in piazza Grande, fattori che lo hanno portato a conseguire quattro vittorie in Prova Generale insieme al compagno dell’epoca Mauro Piantini (giugno e agosto 2012, settembre 2014, giugno 2015) tra cui spicca il piatto dedicato all’indimenticato Carlo Fardelli. L’augurio che rivolgiamo a “Tallurino” è di proseguire la sua vita di Quartierista con l’amore e l’attaccamento ai colori che lo hanno contraddistinto fino ad oggi, in quanto è, da sempre, uno di noi.

Ancora da chiarire le dinamiche che hanno portato alla fine di questo contratto, probabilmente avrà pesato la scelta che il direttivo ha fatto nei confronti di Marmorini. Ventiquattro ore prima erano arrivate le dimissioni con effetto immediato di Tommaso Acuti, che rivestiva anche il ruolo di ufficio stampa del quartiere, di Luca Bollori, di Stefania Luconi e di Luciano Naccarato. Consiglieri, se così si può dire, di opposizione all'interno del direttivo.

Già quella di ieri era apparsa come una notizia non di poco conto, visto che da tempo non si leggeva una dimissione di gruppo a Sant'Andrea. E quella di oggi sembra strettamente legata. Le acque sono tutt'altro che calme.

Se il consiglio si ricomporrà con l'ingresso dei primi quattro non eletti, cioé Mimmo Ammirati, Erica Canocchi, Marco Cini  e Caterina Gabutti, adesso ci sarà da trovare anche una nuova riserva che sia pronta a scendere in lizza per la Prova Generale, probabilmente al fianco di Saverio Montini che aveva già debuttato nel corso del 2018.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sant'Andrea, dopo le dimissioni di 4 consiglieri se ne va anche Tallurino

ArezzoNotizie è in caricamento