Giostra Saracino

Giostra, decise le regole in Prefettura: metà pubblico nelle tribune, sì al corteo. Ecco come

Tutte le regole stabilite oggi in Prefettura. Il sindaco al lavoro per un corridoio vaccinale per i figuranti

Uno spicchio di pubblico nella Tribuna A, il 5 settembre i posti saranno dimezzati. Immagine archivio Arezzo Notizie

Sì alla Giostra, come già si sapeva nell'unica data del 5 settembre, sì al corteo storico con tutti i figuranti e nel percorso tradizionale, sì al pubblico presente a sedere, ma con delle limitazioni, sì alle serate nei quartieri ma senza ballare. La seduta del comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica in Prefettura ad Arezzo è stata dedicata alla Giostra del Saracino. L'esito è stato favorevole con la conferma della prossima edizione della Giostra con una serie di prescrizioni che sono arrivate dopo un lavoro collettivo sotto il coordinamento del Prefetto di Arezzo Maddalena De Luca. Oggi presenti il sindaco Ghinelli, i quattro rettori dei quartieri, il magistrato della Giostra, oltre alle forze dell'ordine, al 118 e al comandante della polizia municipale.

La soddisfazione del Prefetto Maddalena De Luca

prefetto-arezzo-de-luca-maddalena-ufficio-stampa10-2"Prima di tutto sono state verificate le condizioni per disputare la Giostra e l'esito è stato favorevole, ma con delle prescrizioni da rispettare. E' stato fatto un grande sforzo e continueremo a lavorare per organizzare l'evento in totale sicurezza - dichiara il Prefetto Maddalena De Luca - mi aspetto un grande senso di responsabilità di tutti coloro che prenderanno parte, solo così la Giostra si terrà nel migliore dei modi, senza rischi."

Le disposizioni per il pubblico in piazza Grande

Il pubblico potrà stare nelle tradizionali tribune lato Logge e lato Fraternita, seduto a distanza un metro, quindi un posto sì e uno no. Questo in sostanza porterà ad una capienza della metà rispetto al periodo pre-covid. Per accedere sarà necessario avere il green pass oppure essere in possesso di un tampone negativo fatto nelle ultime 48 ore, oppure la certificazione di avvenuta guarigione dal Covid. Non saranno posti in vendita i posti in piedi e quindi i due lati della piazza riservati al momento è previsto che restino vuoti. Nel corso dei prossimi preparativi non è da esclude un progetto per montare tribunette a sedere anche nei due lati dei posti in piedi. Ma ancora non c'è nulla di scritto.

Il corteo storico, un tratto senza pubblico

Il corteo storico si farà in maniera tradizionale, ci saranno tutti i figuranti di solito previsti (dovranno avere un tampone negativo), il percorso non subirà modifiche. I figuranti non saranno tenuti a indossare la mascherina perché normalmente distanziati gli uni dagli altri. L'unica variazione nel corteo riguarda Corso Italia nel cui tratto non potrà esserci il pubblico (da capire come saranno gestiti gli sbocchi delle traverse che si affacciano sul Corso e piazza San Michele). Nel resto del corteo pubblico previsto dietro le transenne e con l'obbligo di indossare la mascherina per tutta la durata dell'evento. Il Comune di Arezzo, per rafforzare queste misure sta cercando un accordo con l'Asl per organizzare un corridoio vaccinale per tutti i figuranti della Giostra. Un punto non ancora ufficiale. 

Serate nei quartieri sì, ma senza ballo

Per quanto riguarda le attività dei quattro quartieri in Prefettura è stato deciso che potranno essere organizzate le settimane del quartierista e quindi potranno esserci le cene sia durante la settimana che quella propiziatoria. Anche qui però con una serie di regole: numero di persone al tavolo massimo 6, distanza tra i tavoli e ovviamente divieto di ballo. Misura questa che potrebbe andare di pari passo con le possibili prossime decisioni del governo di riaprire le discoteche all'aperto e che quindi potrebbe trovare una miglioria nel corso delle prossime settimane. Ma al momento vige il divieto di ballare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giostra, decise le regole in Prefettura: metà pubblico nelle tribune, sì al corteo. Ecco come

ArezzoNotizie è in caricamento