Sant'Andrea, è vittoria del cuore. Bruni: "E' per mio padre". Commozione per la dedica a Bonacci - Le foto

Questa prova generale sarà dedicata ad Antonio Bonacci, avvocato e appassionato di Giostra, scomparso lo scorso 23 novembre

La targa dedicata ad Antonio Bonacci, avvocato prematuramente scomparso lo scorso novembre e grande appassionato  di Giostra, resterà nel suo amato quartiere. Sant'Andrea si è infatti aggiudicato la sua 11esima Prova generale. E lo ha fatto per mano di Matteo Bruni e Saverio Montini. 

E' una vittoria del cuore, che tocca nel profondo il quartiere bianco verde. In lizza questa sera infatti ha debuttato Matteo Bruni, figlio di Piero, una delle vittime dell'Archivio di Stato. Piero condivideva l'amore del figlio per la Giostra: nei pomeriggi di settembre, quando c'erano le prove della manifestazione, faceva una pausa dal lavoro e attendeva Matteo al balcone dell'Archivio per chiedere come era andata. Questa sera Bruni ha dedicato a lui questa splendida vittoria. A quel padre che sarebbe stato orgogliosissimo del figlio. Una dedica condivisa da Montini che ha ribadito: "E' per Piero e per il nonno di Matteo, oltre che per tutto il popolo biancoverde".

"Antonio avrebbe fatto una grande risata", il ricordo del fratello Giovanni

Le atmosfere della Prova Generale

Gioia e lacrime: un turbinio di emozioni si è scatenato sotto al cielo stellato di piazza Grande. Un'emozione forte che ha travolto anche Giovanni Bonacci al momento della lettura delle motivazioni della dedica al fratello: "A stento ho trattenuto le lacrime" a confidato agli amici presenti. E vicino a lui c'era anche il figlio di Antonio, Francesco, con il foulard biancoverde al collo e il cuore colmo di commozione. 

La Prova generale è iniziata con una all'insegna del 4: Sant'Andrea, Colcitrone e Porta Santo Spirito hanno marcato lo stesso punteggio. Poi Porta del Foro ha aggiunto un brivido con uno splendido 5 marcato da Francesco Rossi. Difficile il secondo giro di carriere. Dopo il 5 di Sant'Andrea un crollo degli altri quartieri. Colcitrone ha marcato 2 punti, 0 per l'esordiente Niccolò Pineschi della Colombina e 2 per Porta del Foro. 

Ad aprire la Piazza, secondo l'ordine delle carriere sancito dall'estrazione del 15 giugno, è stato proprio il quartiere vincitore con il giovane Matteo Bruni che marca il 4. Dopo di lui sulla lizza un altro giovanissimo, Niccolò Paffetti per Porta Crucifera, che all'esordio va dritto sul 4. Tocca a Santo Spirito: è quattro anche il tiro di Elia Pineschi mentre Francesco Rossi per la prima volta in giallocremisi cancella il centro, primo cinque della serata, facendo esultare il popolo di Porta del Foro. 

Seconda serie di carriere, si riparte con Saverio Montini per Porta Sant'Andrea: è lui il re della serata che centrando il cinque ipoteca la vittoria. Tutti due i tiri degli altri tre quartieri: Filippo Fardelli per Porta Crucifera, il 16enne Niccolò Pineschi, fratello di Elia, per Santo Spirito, che corre anche carriera lenta totalizzando zero punti per effetto della penalizzazione e Roberto Gabelli per Porta del Foro. Fa festa Sant'Andrea. 

Il cuore biancoverde ha quindi iniziato a palpitare e a gioire per questa 11esima targa portata al quartiere.

Albo d'oro della Prova Generale della Giostra: Crucifera al comando

La cronaca minuto per minuto

La prova generale della Giostra del Saracino di San Donato il quartiere di Porta Sant'Andrea con 9 punti

Secondo giro di carriere

23,04 Porta del Foro ha marcato 2 punti.

23,00 Scoccano le 23 in piazza Grande e Gabelli, per Porta del Foro si invola verso il buratto. Una carriera che fa sognare i giallo cremisi. Ma l'araldo infrange ogni speranza. 

22,57 Pineschi si gioca il tutto per tutto e mira dritto al centro. Ma non basta: marca due punti, ma avendo corso una carriera lenta il punteggio finale è 0.

22,54 Solo 16 anni e una grande responsabilità. L'esordio di Niccolò Pineschi per Porta Santo Spirito è di quelli al cardiopalma. Deve marcare un 5 per dare una chance al suo quartiere.

22,52 Dopo un po' di esitazione, il cavaliere rosso verde corre verso il buratto. Cerca di riportare il quartiere in gioco e cerca di colpire il 5. Ma il colpo risulta spostato leggermente in basso a destra. E infatti ha marcato solo 2 punti

22,50 Porta Crucifera adesso gioca la carta di Filippo Fardelli.

22,45 Sant'Andrea riapre i giochi con il secondo cavalirere. Il giovane ha marcato 5 punti.

22,42 Porta Sant'Andrea schiera Montini: la sua è una carriera veloce e potente. Nell'impatto si strappa parte del cartellone. Suspense per il risultato

22,40 Inizia il secondo giro di carriere. Con il 5 di Tallurino Porta del Foro ha reso agli avversari il percorso in salita

E' Giostra

IMG_3280-2

22,39 Una carriera veloce e una lettura del punteggio altrettanto veloce: Tallurino marca 5 punti e il popolo giallo cremisi gioisce

22,35 E' il momento di Porta del Foro: in lizza si affaccia Francesco Rossi

22,32 Un 4 anche per Santo Spirito

22,29 E' il fratello maggiore, Elia Pineschi, a correre giostra per primo per Porta Santo Spirito. Attesa, fischi e applausi prima della sua carriera

22,27 Anche per i rosso verdi 4 punti

22,22 Porta Crucifera schiera Paffetti: Anche per lui una carriera veloce che va a cercare il centro

22,18 E' un urlo di gioia quello dei supporter bianco verdi: Bruni ha corso una carriera veloce e ha colpito tra il 4 e il 5. Poi l'araldo fuga ogni dubbio, è un 4.

22,15 Inizia la sfida. A rompere il ghiaccio è Porta Sant'Andrea, che schiera Matteo Bruni. Il giovane, figlio di Piero una delle vittime dell'Archivio di Stato, è al suo debutto ed è accolto da un applauso di incoraggiamento. 

La disfida e l'Inno

22, 12 Mani che applaudono, voci che cantano: l'inno della Giostra è intonato come sempre da Musici e Sbandieratori. E il popolo della Guistra partecipa e conculde con un lungo applauso.

22,10 Cala il silenzio in piazza: la voce dell'araldo inonda ogni angolo. Legge la disfida e gli aretini rispondono: Al Campo ! Alla Battaglia All'Armi! All'Armi!

Il trofeo

22,00 Un brivido, un applauso e una grande commozione: piazza Grande ha ascoltato in silenzio la dedica di questa Prova Generale ad Antonio Bonacci. La motivazione è stata sottolineta dalle note intonate dai Musici. E al termine un lungo applauso.

targa Bonacci-2

I giostratori

21,50 Ed ecco il momento dei giostratori. Per Porta Sant'Andrea giostrerannol'esordiente Matteo Bruni (il figlio di Piero, uno delle vittime dell'Archivio di Statocon Soraya e Saverio Montini in sella a Nuvola. Per Porta Crucifera  Filippo Fardelli con Iuma e Niccolò Paffetti su Aisa. Porta Santo Spirito schiera i due fratelli Pineschi. Elia su Alex e Niccolò. Porta del Foro propone la coppia composta da Francesco Rossi e Roberto Gabelli.

I Quartieri

21,49 Porta del Foro si tinge di rosa: questa sera tutti i figuranti sono donne. Un omaggio del quartiere a tutte quelle figure femminili, di ogni età, che animano Porta San Lorentino e ne sono una colonna portante. 

21,45 E adesso l'ingresso in piazza dei quartieri: come da estrazione delle carriere i primi sono i figuranti di Porta Sant'Andrea, poi quelli  di Colcitrone, di Santo Spirito, e Porta del Foro.

I Musici

21,40 Agguerriti come sempre ecco i Musici: l'urlo che precede l'ingresso in piazza e che si leva da Borg'Unto annuncia minuti di grande intensità. E ogni volta lo spettacolo supera le aspettative. 

Gli Sbandieratori

21,35 Senza di loro ormai la Giostra non è più Giostra. L'ingresso in piazza degli Sbandieratori regala ogni volta un'emozione nuova: di corsa, con i vessilli al vento che colorano piazza Grande, regalano una performance memorabile.

L'ingresso in piazza

Alle 21,30 scocca l'ora della prova generale. Suggestivo come sempre, anche se non ci sono costumi d'epoca, l'ingresso in piazza accompagnato dal rullo dei tamburi dei Musici è scempre uno spettacolo nello spettacolo. L'araldo, i rettori, i capitani dei quartieri,  fanno il loro ingresso tra applausi, urla di giubilo e fischi. Intanto il popolo della Giostra si scalda. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovato morto sotto la doccia

  • Da Arezzo al Grande Fratello: Jacopo Poponcini nella casa più spiata d’Italia

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Fa il pieno ma non riesce a pagare con la carta. Dice al benzinaio: "Stai sereno", poi scappa

  • Resta chiuso l'America Graffiti. Lavoratori in ansia

  • Si sposano e il marito si ammala: lei sperpera e poi lo lascia. Denunciata

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento