Giostra Saracino

E' il giorno della Prova generale: ecco tutti i giostratori. E' dedicata a Ettore Tattanelli

Attesa per la serata di oggi. In Piazza Grande torna la prova generale con figuranti e giostratori riserve. La sfida al Buratto e il piatto in premio dedicati a Ettore Tattanelli

Non chiamatela Provaccia. E' una Prova Generale, bella, affascianante e molto sentita dai quartieri. Alle 21,30 di questa sera Piazza Grande vivrà, finalmente, dopo due anni questo appuntamento nel quale le 8 riserve dei quattro quartieri si sfideranno per la vittoria del trofeo dedicato alla memoria di Ettore Tattanelli, storico regista della Giostra.

Le coppie sono pronte dopo i quattro giorni di prove in cui hanno mostrato di essere cresciuti molto durante la lunga preparazione nelle rispettive scuderie a causa della pandemia e dello stop forzato della manifestazione.

Secondo l'ordine di estrazione delle carriere i primi a scendere sulla lizza saranno i giostratori di Porta Crucifera e quindi Niccolò Paffetti e Andrea Bennati, poi sarà la volta di Santo Spirito che porta in piazza Elia Taverni ed Elia Pineschi. Curioso che 3 giostratori su 4 della Colombina abbiano lo stesso nome. Sant'Andrea risponderà con Saverio Montini e Matteo Bruni. A chiudere ci penseranno i cavalieri di Porta del Foro con Francesco Rossi e Roberto Gabelli

La dedica della Prova Generale

La Prova Generale della 140esima edizione della Prova Generale è dedicata ad Ettore Tattanelli per tutti “Bubi”, storico regista della Giostra che ha ricoperto il ruolo dal 1984 al 1996 e poi dal 1997 al 2000. Scomparso nel dicembre scorso lasciando profondo cordoglio in tutto il mondo giostresco, Tattanelli esordì nel ruolo di coordinatore di regia il 29 settembre 1984, davanti agli occhi dell’allora Presidente della Repubblica Sandro Pertini, nella giostra straordinaria corsa in occasione della sua visita e dedicata al conferimento della medaglia d’Oro al Valor Militare alla Provincia di Arezzo. Figura affabile e carismatica, rispettata da tutti per il suo modo gentile e discreto di gestire un ruolo così complesso, Ettore Tattanelli è rimasto finché ha potuto a disposizione della manifestazione che tanto amava e dei suoi successori con preziosi consigli. La Fraternita dei Laici, al fine di partecipare alla valorizzazione della Giostra del Saracino, omaggerà con due magnum dei vini di Fraternita i due giostratori del quartiere vincitore della Prova Generale.

Regolamentazione accessi 

Il pubblico potrà accedere in Piazza Grande previo controllo del Green Pass. Sono obbligatori l’uso della mascherina per tutta la durata della manifestazione e il mantenimento della distanza di sicurezza. 
Per velocizzare l’ingresso del pubblico ed evitare assembramenti sono stati messi in distribuzione, per i possessori del biglietto per la Prova Generale con Green Pass valido, un braccialetto di colore azzurro che permetterà l’accesso prioritario all’evento, il cosiddetto salta-fila. Agli ingressi sarà infatti allestita una fila dedicata a chi ha il braccialetto nella quale basterà esibire al personale addetto al controllo il titolo d’ingresso nominale e un documento. Senza braccialetto si accederà invece da una seconda fila dove sarà verificato anche il green pass. 
Per la Giostra del Saracino le modalità di accesso saranno le stesse. I braccialetti, di colore verde, potranno essere ritirati nei due punti controllo di Piazza Guido Monaco e Via Bicchieraia sabato dalle 10 alle 14 e dalle 15 alle 18 e domenica dalle 10 alle 13 in via Bicchieraia e dalle 10 alle 15.30 in Piazza Guido Monaco. 
E' vietato l’accesso in Piazza Grande con qualsiasi strumento ed oggetto atto ad offendere, arrecare danni a cose e persone o disturbo ai cavalli. Stante la natura della manifestazione non è consentito l’accesso con animali domestici, anche di piccola taglia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' il giorno della Prova generale: ecco tutti i giostratori. E' dedicata a Ettore Tattanelli

ArezzoNotizie è in caricamento