menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pacchetti con cena propiziatoria e biglietto del Saracino. "I turisti potranno vivere la Giostra da aretini doc"

L'iniziativa di Comanducci e Gamurrini: "Ci saranno 200 ingressi riservati ai visitatori che però dovranno soggiornare ad Arezzo. Potranno vivere la manifestazione dall'interno, frequentando il quartiere preferito"

Duecento biglietti destinati ai forestieri: da ottenere in anticipo, ma col vincolo di rimanere a dormire ad Arezzo. E la possibilità di vivere la Giostra del Saracino da "quartierista", partecipando alla cena propiziatoria del sabato e ammirare la spettacolo della sfida al Buratto di domenica. Al turista la scelta: Porta Crucifera, Porta Sant'Andrea, Porta del Foro o Porta Santo Spirito. A seconda dell'opzione desiderata, il visitatore otterrà il foulard del quartiere e vivere i giorni del Saracino di settembre come un aretino. Ecco l'idea, realizzata da Fondazione Intour e Comune di Arezzo e che ha visto impegnati Marcello Comanducci e Gianfrancesco Gamurrini, per mettere in piedi un progetto che dovrebbe far vivere pienamente la manifestazione più importante della città anche a chi viene da fuori.

La novità era già stata ventilata in occasione della Giostra di giugno

Il turista può diventare un vero "quartierista" e seguire la Giostra Del Saracino come un aretino doc - dice Comanducci -. Il visitatore può scegliere un quartiere e acquistare un pacchetto che comprende la vestizione con "foulard e coccarde", il biglietto della giostra, la cena propiziatoria, le visite ai musei, guide e mappe della città e il calendario giostresco per seguire e tifare il "proprio quartiere". I tour operator della Fondazione aggiungeranno vitto e alloggio e ulteriori servizi.

Per la prima volta la Giostra diventa uno strumento concreto di marketing territoriale, visto che è molto complesso aumentare il numero dei posti da assegnare ai turisti facciamo in modo che quelli che vengono rimangano più giorni in città e vivano la manifestazione nella sua completezza.

La novità, nell'ambito delle iniziative "Discover Arezzo", è stata pubblicizzata sulla rivista della compagnia aerea EasyJet, su quella di Trenitalia e del Touring Club.

Appena lanciata, l'inizitiva ha già avuto le prime adesioni, per pacchetti da 2 a 4 giorni. L'idea è quella di creare "pacchetti esclusivi" da circa 300-350 euro a persona in su, fornendo 200 biglietti di Tribuna A a turisti stranieri e italiani. "Saranno accolti con un cocktail di benvenuto - aggiunge Comanducci - e poi i visitatori, con il loro foulard, potranno iniziare a vivere il quartiere che hanno scelto, fino alla domenica della Giostra". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Toscana zona gialla da quando? Gli scenari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento