Venerdì, 12 Luglio 2024
Giostra Saracino

Giostra, è ufficiale: la lancia d'oro sarà consegnata in tribuna A

Oggi si è svolta la riunione del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica che ha dato il proprio ok all'allestimento di un palchetto sul quale avverrà la consegna del trofeo. Sarà posto davanti alla tribuna A

Una piccola tribunetta sulla quale, alla fine, resteranno solo il sindaco e il rettore del quartiere vincitore. Per la verità, qualcosa di simile era già apparso in piazza Grande lo scorso anno anche se, per la sua collocazione, era stata scelta una porzione di mattonato mai utilizzata a tale fine. Adesso, dopo un'attenta valutazione e degli studi specifici, il rinnovato palco sorgerà di fronte alla tribuna A (tribuna Chimet), storico scenario di questo momento di festa.

È quanto ha stabilito il comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica che questa mattina, 12 giugno, si è riunito all'interno della prefettura di Arezzo per mettere a punto gli ultimi dettagli in vista del 22 giugno, giorno in cui si correrà la prima Giostra del Saracino del 2024.

La sfida cavalleresca negli ultimi otto anni ha subito una serie di adeguamenti e modifiche dettate dalla necessità, di renderla più fruibile e sicura. Tra questi c'è quello riguardante la consegna della lancia d'oro che, ciclicamente, è stata al centro di più di un dibattito.

La consegna: cronologia dei traslochi e cambi di location

In passato i rettori ricevevano il trofeo direttamente sugli spalti della tribuna A dove venivano raggiunti da quartieristi e figuranti in festa. Una modalità, a suo tempo, giudicata dall'amministrazione Ghinelli poco congrua per la solennità del momento e, non ultimo, poco sicura per l'incolumità dei presenti in piazza. Così, nel 2017, la cerimonia venne spostata nel terrazzino di una delle abitazioni private che si affacciano su piazza Grande (lato di via Borgunto). Qui il sindaco, prima del termine della manifestazione si recava per attendere il rettore del quartiere vincitore che, su quel balcone, riceveva il trofeo per poi tornare sulla lizza insieme ai suoi quartieristi. Ma anche questa modalità, sebbene sia stata portata avanti fino al 2022, non ha mai convinto del tutto. Lo scorso anno nuovo cambio di sede: la consegna è avvenuta su un palchetto posto in corrispondenza della "colonna infame" a due passi da quello utilizzato dall'araldo (lato logge Vasari). Sant'Andrea e Crucifera, rispettivamente i vincitori delle edizioni di giugno e settembre, hanno "battezzato" issando al cielo le due lance conquistate. Ma di nuovo, anche quest'ultima disposizione non è stata ritenuta sufficientemente valida. Dunque, nuovo trasloco. Dopo un percorso avviatosi nei mesi scorsi il Consiglio di Giostra, presieduto da Paolo Nocentini, ha prima presentato alla Consulta dei quartieri il progetto del nuovo palco e poi, questa mattina, lo ha sottoposto alle autorità cittadine e militari che hanno dato il loro nulla osta. Si torna in tribuna A dove sarà collocata un’apposita tribunetta dalla quale, una volta annunciato il vincitore, il sindaco consegnerà al vincitore il trofeo dedicato a Giorgio Vasari.

"Tutti fermi fino a che la lancia d’oro non sarà nelle mani del vincitore"

"La prefetta Maddalena De Luca - spiegano gli organizzatori - ha dato il via libera all’operazione che vede il ritorno della consegna in Tribuna A dopo otto anni, subordinato alla raccomandazione che spettatori e figuranti restino ai posti a loro assegnati fino al momento in cui la Lancia d’Oro non sarà nelle mani del quartiere vincitore. I varchi di accesso a piazza Grande, i due settori per il pubblico in piedi e le uscite delle tribune saranno infatti presidiati dal personale addetto alla sicurezza e dalle forze dell’ordine affinché non si verifichino disturbi o invasioni della piazza fino a che non sarà conclusa la consegna".

La tribunetta per la cerimonia è stata ideata dall'architetto Stefano Del Santo con la supervisione di Enrico Lazzeri, regista della manifestazione. Questa mattina in prefettura oltre alla prefetta De Luca, hanno preso parte alla riunione la questore Maria Luisa Di Lorenzo, il sindaco Alessandro Ghinelli, il consigliere comunale delegato alla Giostra Paolo Bertini, il comandante della Polizia Municipale Aldo Poponcini, le forze dell’ordine, il responsabile della sicurezza incaricato dal Comune di Arezzo Pier Giorgio Secci, il coordinamento 118 e il disaster manager Luca Pancioni, i rettori dei quattro quartieri e il coordinatore di regia Enrico Lazzeri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giostra, è ufficiale: la lancia d'oro sarà consegnata in tribuna A
ArezzoNotizie è in caricamento