Mercoledì, 22 Settembre 2021
Giostra Saracino

La Giostra 2021 con un Buratto tirato a lucido. Ora il meritato riposo del Re delle Indie

L'automa ha fatto il suo dovere, prima della manifestazione c'è stato lo scrupoloso controllo dei meccanismi, della geometria e della forza. Per l'occasione è stato anche ridipinto. L'ultimo importante intervento di Enzo Scartoni sull'automa risale al 2014

Enzo Scartoni dipinge il Buratto

Nonostante la pausa forzata di due anni, è apparso in forma anche il Buratto in occasione dell'ultima Giostra del Saracino. Gli automi - sotto la cura del "dottore" Enzo Scartoni - sono stati controllati, come ogni anno. Meccanismi, geometria, forza di apertura: ogni aspetto è stato passato al setaccio. Non solo, quest'anno il Re delle Indie si è presentato in piazza con una veste nuova, è stato infatti riverniciato. L'ultimo intervento di sostanza al buratto risale al 2014, quando Scartoni intervenne dopo la chiamata dell'allora presidente dell'istituzione Giostra Angiolo Agnolucci: furono cambiati tutti i meccanismi di trasmissione con nuove tecnologie, vennero aggiunti un sistema di sicurezza dopo l’impatto con il cartellone, il blocco del cartellone, che volava via dopo la carriera, e una molla nuova. E adesso per il Re delle Indie si prospetta un po' di riposo. Si sgranchirà nell'anno nuovo, con nuovi controlli, prima di tornare a sfidare i giostratori sulla lizza, il prossimo giugno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Giostra 2021 con un Buratto tirato a lucido. Ora il meritato riposo del Re delle Indie

ArezzoNotizie è in caricamento