rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Giostra Saracino Centro Storico / Piazza del Praticino

Chiarine e tamburi, pronti i musici della Giostra. I nomi della formazione di giugno

L'associazione si costituì ad Arezzo nel 1955 su idea di William Monci, musicista aretino appassionato di Giostra

Sono la voce della piazza. Le corde vocali di una città intera. La colonna sonora che scalda i cuori e fa alzare tutti in piedi per intonare all'unisono quel "Galoppa, galoppa mio bel cavalier". Cinquantadue elementi tra tamburi, rullini, chiarine, labaro e lucchi. Sono loro il Gruppo Musici della Giostra del Saracino, una delle realtà più longeve che conta la manifestazione cavalleresca.

La formazione del 18 giugno 2022

Tamburi: Andrea Bartalesi, Samuele Dini, Leo Degli Innocenti, Mattia Mafucci, Matteo Magi, Riccardo Mazzi, Andrea Milesi, Gianluca Milesi, Emanuele Nocentini, Davide Pericoli, Leonardo Rossi, Elia Toci.
Labaro: Paolo Ermini.
Lucci: Lorenzo De Robertis, Mauro Nappini, Francesco Serrandrei.
Rullini: Roberto Marcantoni, Samuele Paggetti.
Chiarine: Francesco Agostinelli, Matteo Belardini, Lorenzo Berbeglia, Marco Bidini, Lorenzo Bossini, Fabio Caneschi, Andrea Carboni, Fabio Cardinali, Tommaso Cardeti, Simone Chiarini, Alessio Donatello, Tommaso Donati, Lorenzo Guidelli, Andrea Maccari, Mauro Mancini, Niccolò Marzia, Marco Memonti, Nicola Olivi Estulli, Andrea Palazzi, Maurizio Peruzzi, Michele Peruzzi, Federico Rillo, Fabio Rossi, Luca Sacchini, Tommaso Spadini, Jacopo Stanganini, Michele Stanganini, Claudio Storri, Lorenzo Tacconi, Alessandro Truciolini, Jacopo Truciolini, Andrea Villani. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiarine e tamburi, pronti i musici della Giostra. I nomi della formazione di giugno

ArezzoNotizie è in caricamento