rotate-mobile
Giostra Saracino

Cerimonia di consegna della lancia d'oro, decide il prefetto

Apprezzamento unanime di Consiglio di Giostra e Consulta per il progetto di un palco da sistemare davanti alla tribuna autorità. In settimana la decisione dopo l'analisi di tutte le questioni di ordine pubblico

E' la settimana decisiva per riportare la cerimonia di premiazione in Giostra davanti alla tribuna autorità. Il Consiglio ha predisposto e presentato alla Consulta un progetto per la realizzazione di una tribunetta, ideata dall'architetto Stefano Del Santo con la supervisione di Enrico Lazzeri, regista della manifestazione: una struttura semplice, veloce da realizzare e soprattutto sicura. Lì dovrebbero sedersi i quattro rettori per assistere al Saracino e sempre lì uno di loro, il vincitore, riceverebbe la lancia d'oro dal sindaco prima di cederla al capitano e ai figuranti che la porteranno in duomo e quindi al quartiere.

Da parte della Consulta c'è stata condivisione dell'iniziativa, che va incontro alla richiesta trasversale da parte del mondo della Giostra di tornare all'antico, recuperando la tradizione. Lo spostamento (settembre 2016) della premiazione sul terrazzino di un'abitazione privata, nel palazzo di fronte alla tribuna A, non ha mai riscosso grandi consensi. Né è piaciuto il piano B dell'anno scorso, quando la lancia d'oro è stata consegnata ai rettori Carboni (a giugno) e Fazzuoli (a settembre) nel palchetto dell'araldo. 

L'ultima parola però spetta al prefetto Maddalena De Luca, che dovrà soppesare le necessità della Giostra e tutte le questoni di ordine pubblico collegate. Il Saracino si corre sabato 22 e non c'è più molto tempo per prendere una decisione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerimonia di consegna della lancia d'oro, decide il prefetto

ArezzoNotizie è in caricamento