Giostra: 10 giorni per conoscere se verrà annullata (o meno) l'edizione di settembre

Sul tema è stata presentata un'interrogazione da parte del consigliere Pd, Matteo Bracciali, al quale ha risposto il vicesindaco Gamurrini

Il termine ultimo per comprendere se vi saranno, o meno, le condizioni per effettuare l'edizione di settembre della Giostra del Saracino è fissato. 10 luglio 2020. Una manciata di giorni ancora e poi l'amministrazione, insieme ai quartieri e al consiglio comunale, dovrà prendere una decisione. Un tema particolarmente sentito dalla città che, il 20 giugno scorso, ha dovuto rinunciare alla prima sfida tra cavalieri e Re delle Indie a causa delle disposizioni di distanziamento sociale imposte dall'emergenza Covid-19. Ma archiviato l'annullamento della 140esima edizione, ecco che lo sguardo è rivolto al futuro prossimo. Cosa accadrà alla Giostra di settembre? A chiederlo è il consigliere comunale Matteo Bracciali (Pd) che, nella seduta odierna del consiglio comunale, ha presentato un'interrogazione su questo tema direttamente all'amministrazione comunale. A rispondergli è stato il vicesindaco, nonché assessore alla Giostra, Gianfrancesco Gamurrini. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Se non cambierà niente dovremo procedere con l'annullamento della manifestazione - ha sottolineato - attendiamo di conoscere quali saranno le disposizioni del governo in merito all'organizzazione dei grandi eventi pubblici. Ad oggi, 30 giugno, non possiamo che procedere di default con l'annullamento ma, allo stesso tempo, abbiamo indicato una data come ultima utile per riuscire ad allestire la macchina organizzativa. Anche i quartieri sono consapevoli delle diffoltà a cui dobbiamo fare fronte e all'impossibilità di programmazione. In questo momento il Comune può fare ben poco in merito. Dobbiamo necessariamente attendere che il governo decida come riorganizzare i grandi eventi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio in lutto, si è spento Giuseppe Rizza

  • Vasco Rossi incontra Scanzi e Mastandrea: "Saluti dall'Italia, quella bella"

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Sveglia prima dell'alba e naso all'insù: ecco come non perdersi la cometa Neowise

  • Coronavirus: 2 decessi, 1 nuovo caso, 3 guarigioni. Il quadro toscano

  • Ambulante scopre e tenta di fermare un ladro: aggredito a pugni in faccia. Malvivente arrestato

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento