rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Giostra Saracino Centro Storico / Piazza Grande

90 anni di Giostra ripercorsi in un libro. Grande partecipazione per la presentazione del lavoro di Parnetti

Momento particolare la presentazione di Lucrezia Ducci figlia di Priamo cavaliere che ha corso sette edizioni del Saracino vincendo la Giostra del 1955

Sabato 12 dicembre, all'interno del palazzo di Fraternita, Arezzo ha respirato aria di Giostra con la presentazione del nuovo libro di Roberto Parnetti internamente dedicato al Saracino che, in questo 2021, ha tagliato il traguardo dei 90 anni dalla ripresa del 1931.

Nel volume, Parnetti ha ricostruito, con dovizia di particolari, tutte le 140 edizioni disputate dal 1931 ad oggi. A queste poi si aggiunge anche le schede di tutte le 52 edizioni della prova generale introdotta dal 1995. La presentazione, moderata da Saverio Crestini, ha visto la partecipazione di 50 persone, limite imposto dalle norme anti covid, con le rappresentanze dell'intero mondo della Giostra. A fare gli onori di casa il primo rettore della Fraternita dei Laici Pierluigi Rossi.

In sala erano presenti anche le pittrice Paola Imposimato e Marga Romani che hanno impreziosito il libro con due dipinti uno dedicato a Dante Alighieri (l'edizione dello scorso mese di settembre ha visto la lancia d'oro dedicata al sommo poeta in occasione del 700.mo dalla morte) ed uno dedicato alla Giostra con i cavalieri ed il maestro di Campo. La serata è stata animata anche dai racconti e aneddoti dei presenti.

Momento particolare la presentazione di Lucrezia Ducci figlia di Priamo cavaliere che ha corso sette edizioni del Saracino vincendo la Giostra del 1955. Parnetti ha ricordato dell'episodio curioso di quando per la prima volta contattò la Sig. Lucrezia ignara che suo babbo avesse vinto una lancia d’oro. Per questo, e grazie alla disponibilità del rettore di Porta del Foro Roberto Felici, prima dell'inizio della premiazione è stata organizzata una visita al quartiere giallocremisi dove, ad attendere la figlia di Ducci, c'erano, oltre al Rettore, anche il vice capitano Alessandro Dragoni ed il consigliere Gianni Cantaloni. Un momento molto particolare che si è rinnovato durante la presentazione del libro con la consegna alla signora Ducci del foulard, una pergamena e la riproduzione del quotidiano "La Nazione" del settembre 1955 con il resoconto di quella Giostra. La presentazione è poi continuata con la proiezione di un filmato e altri interventi tra cui quello degli ideatori del progetto "In Onor di Dante" (che assieme alla Fraternita al Comune di Arezzo ed alla Brigata Aretina Amici dei Monumenti ha patrocinato il libro) di Filippo Giovannelli direttore del calcio storico di Firenze e Silvana Pasquali già presidente della Giostra agli anelli di Leonessa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

90 anni di Giostra ripercorsi in un libro. Grande partecipazione per la presentazione del lavoro di Parnetti

ArezzoNotizie è in caricamento