menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
lizza bagnata

lizza bagnata

Giostra, le prove sfidano il maltempo. Santo Spirito: "Il segreto della vittoria? Un'estate di doppi allenamenti"

Ieri a spuntarla sul buratto e sui quartieri è stato il maltempo. Niente prove: dopo circa un'ora di pioggia battente il maestro di campo ha annullato la sessione. Avevano provato solo i giostratori non titolari. Poi la lizza è stata coperta con...

Ieri a spuntarla sul buratto e sui quartieri è stato il maltempo. Niente prove: dopo circa un'ora di pioggia battente il maestro di campo ha annullato la sessione. Avevano provato solo i giostratori non titolari. Poi la lizza è stata coperta con uno spesso telo e i giochi si sono chiusi. Almeno fino a questa sera.

Le previsioni meteo però non lasciano ben sperare. E proprio a partire dalle 17, fino alle 20 circa, sono previste intense precipitazioni.

Ma cosa potrebbe accadere se le prove fossero rimandate di nuovo? Il regolamento prevede che i giostratori titolari prima della manifestazione debbano disputare almeno tre sessioni complete di prove delle 5 previste. Di fatto lunedì, mercoledì e giovedì sarebbero sufficienti. Poi ci sono le prove facoltative di venerdì, prima della prova generale.

Però se il maltempo facesse saltare ancora le sessioni, i giostratori dovrebbero obbligatoriamente tornare in lizza 2sabato pomeriggio, dalle 15,30 alle 17,30 per una sessione suppletiva secondo l'ordine delle carriere".

Aspettando le prove che verranno, intanto i cavalieri e i quartieri si preparano per calcare la lizza. Senza patemi. Anche Porta Santo Spirito prende con filosofia la situazione: "Ci sarà un'occasione in meno di provare Baby Doll e Napoleone - dice il rettore Ezio Gori - ma non ce ne facciamo un problema. Dopo aver superato la situazione che si è presentata a giugno, adesso poche cose ci spaventano".

Anche perché - e le due vittorie consecutive lo testimoniano - Elia Cicerchia e Gian Maria Scortecci, per tutta l'estate hanno continuato a montare i loro cavalli e ad allenarli. "Doppi allenamenti - spiega Gori - con i cavalli nuovi e quelli vecchi. E una pausa solo la domenica o per il maltempo". E forse sta tutto qui il segreto degli imbattibili enfant prodige
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Coronavirus, altri 76 contagi nell'Aretino e 29 persone guarite

social

'Che sarà', il brano ispirato a Cortona che arrivò secondo a Sanremo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Gossip Style

    Le borse più belle del 2021

  • Cucina

    La ricetta dei waffles

  • Psicodialogando

    I 4 motivi che spingono una donna verso l'uomo di potere

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento