Giostra, le prove sfidano il maltempo. Santo Spirito: "Il segreto della vittoria? Un'estate di doppi allenamenti"

Ieri a spuntarla sul buratto e sui quartieri è stato il maltempo. Niente prove: dopo circa un'ora di pioggia battente il maestro di campo ha annullato la sessione. Avevano provato solo i giostratori non titolari. Poi la lizza è stata coperta con...

lizza bagnata

Ieri a spuntarla sul buratto e sui quartieri è stato il maltempo. Niente prove: dopo circa un'ora di pioggia battente il maestro di campo ha annullato la sessione. Avevano provato solo i giostratori non titolari. Poi la lizza è stata coperta con uno spesso telo e i giochi si sono chiusi. Almeno fino a questa sera.

Le previsioni meteo però non lasciano ben sperare. E proprio a partire dalle 17, fino alle 20 circa, sono previste intense precipitazioni.

Ma cosa potrebbe accadere se le prove fossero rimandate di nuovo? Il regolamento prevede che i giostratori titolari prima della manifestazione debbano disputare almeno tre sessioni complete di prove delle 5 previste. Di fatto lunedì, mercoledì e giovedì sarebbero sufficienti. Poi ci sono le prove facoltative di venerdì, prima della prova generale.

Però se il maltempo facesse saltare ancora le sessioni, i giostratori dovrebbero obbligatoriamente tornare in lizza 2sabato pomeriggio, dalle 15,30 alle 17,30 per una sessione suppletiva secondo l'ordine delle carriere".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Aspettando le prove che verranno, intanto i cavalieri e i quartieri si preparano per calcare la lizza. Senza patemi. Anche Porta Santo Spirito prende con filosofia la situazione: "Ci sarà un'occasione in meno di provare Baby Doll e Napoleone - dice il rettore Ezio Gori - ma non ce ne facciamo un problema. Dopo aver superato la situazione che si è presentata a giugno, adesso poche cose ci spaventano".

Anche perché - e le due vittorie consecutive lo testimoniano - Elia Cicerchia e Gian Maria Scortecci, per tutta l'estate hanno continuato a montare i loro cavalli e ad allenarli. "Doppi allenamenti - spiega Gori - con i cavalli nuovi e quelli vecchi. E una pausa solo la domenica o per il maltempo". E forse sta tutto qui il segreto degli imbattibili enfant prodige

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola nel caos, annullate le graduatorie dei docenti precari. Lunedì molte cattedre resteranno vuote

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento