Sabato, 31 Luglio 2021
Cultura

Festival pianistico "Città di Arezzo", al via con le note di Leslie Howard

Domenica 19 novembre 2017, ore 18.00, prenderà il via la prima edizione del Festival Pianistico “Città di Arezzo”, dedicato alla memoria di Arturo Benedetti Michelangeli, presso il Teatro Petrarca di Arezzo. Il primo concerto sarà tenuto dal...

Leslie Howard

Domenica 19 novembre 2017, ore 18.00, prenderà il via la prima edizione del Festival Pianistico "Città di Arezzo", dedicato alla memoria di Arturo Benedetti Michelangeli, presso il Teatro Petrarca di Arezzo. Il primo concerto sarà tenuto dal grande pianista Leslie Howard, per la prima volta ospite nella città di Arezzo. L'iniziativa proseguirà con altri tre concerti tenuti da maestri di fama internazionale, fino al mese di febbraio 2018.

L'iniziativa, a cura di Associazione Culturale "Opera Viwa", in collaborazione organizzativa con il Comune di Arezzo e la direzione artistica del M° Andrea Trovato, è stata fortemente voluta e pensata per ricordare la presenza e l'opera ad Arezzo di Benedetti Michelangeli negli anni '50 e '60. La memoria dei celebri corsi di perfezionamento che il maestro teneva ad Arezzo con allievi da tutto il mondo è sempre viva e cara, come anche il ricordo di celebri concerti presso il Teatro Petrarca, di cui esistono anche registrazioni. Considerando anche la presenza del pianoforte Steinway che il maestro usava per i corsi, e che sarà usato per tutti i concerti, questa manifestazione ha tutte la carte in regola per diventare un punto di riferimento per tutti gli appassionati di musica.

All'interno della stagione concertistica del Comune di Arezzo, il primo appuntamento del 19 novembre prevede dunque la presenza del maestro Leslie Howard, uno dei pianisti entrati nella leggenda. Unico pianista al mondo ad aver inciso l'integrale pianistica di Franz Liszt, in un progetto discografico di ben 99 CD. Australiano di nascita e londinese di adozione, tiene concerti nelle più prestigiose sale del mondo, accompagnato dalle più importanti orchestre: London Symphony, London Philharmonic, Royal Philharmonic, BBC Symphony, Orchestra della Scala, etc. Nel concerto aretino eseguirà di Beethoven le 15 variazioni e fuga in Mi bemolle, op. 35 "Eroica" e di Liszt brani di grande bravura, quali il Gran Solo di Concerto, "Armonie poetiche e religiose", le Due Leggende: "S. Francesco d'Assisi: predica agli uccelli" e "S. Francesco di Paola che cammina sulle onde".

Seguono poi gli appuntamenti successivi, con pianisti italiani di indiscussa rilevanza internazionale. Il 14 dicembre, ore 21.00, concerto di Roberto Plano, con musiche di Liszt, Villa-Lobos, Ginastera e Gershwin. Vincitore del Cleveland Piano Competition, il maestro Plano è ora docente presso la Boston University ed è concertista attivo in tutto il mondo. Domenica 28 gennaio, alle ore 18, concerto del pianista Gianluca Luisi, premiato esecutore delle musiche di Bach, per cui ha ricevuto anche il Premio Bach di Saarbrucken (Germania). Vanta numerose incisioni discografiche fra cui quella dell'integrale del Clavicembalo Ben Temperato. Concerto di chiusura, giovedì 8 febbraio alle ore 21.00, con il maestro Maurizio Baglini, che eseguirà musiche di Schumann e Musorgskij. L'artista toscano, uno dei musicisti italiani più acclamati a livello internazionale, incide per la Decca, con la quale ha pubblicato numerosi dischi dedicati a Chopin, Liszt, Schumann, Musorgskij.

Per informazioni su biglietti e prevendita rivolgersi a Comune di Arezzo - Ufficio Cultura, teatro@comune.arezzo.it. Telefoni: 0575 377503 - 504 - 505 - 506

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festival pianistico "Città di Arezzo", al via con le note di Leslie Howard

ArezzoNotizie è in caricamento