Donne protagoniste nel weekend aretino. Libri, musica e teatro: tutti gli appuntamenti

VENERDI' 9 MARZO Arezzo Alle 21, presso la libreria Feltrinelli di Arezzo, verrà presentato il libro "Sciabole e tritolo" di Luca Innocenti, una ricostruzione storica della strategia della tensione negli anni 1973 e 1974, che verte, in...

FotoGTS1
VENERDI' 9 MARZO

Arezzo Alle 21, presso la libreria Feltrinelli di Arezzo, verrà presentato il libro "Sciabole e tritolo" di Luca Innocenti, una ricostruzione storica della strategia della tensione negli anni 1973 e 1974, che verte, in particolare, sulle stragi di piazza della Loggia a Brescia e del treno Italicus. Durante il dibattito, animato dal giornalista Diego D'Ippolito e organizzato insieme all'associazione Politeia, verranno proiettati filmati di repertorio sugli eventi in esame, fra interviste, reportage e documentari.



Sansepolcro Il Circolo delle Civiche Stanze è lieto di invitarla alla presentazione del libro “Processo all'obbedienza, La vera storia di don Milani”, che si terrà alla presenza dell’autore Mario Lancisi, alle ore 18.30, presso il Circolo delle Civiche Stanze, Via Buonumore, 29 - Sansepolcro. Di seguito il link all’evento. https://www.trefolonieassociati.com/news/processo-a-obbedienza-la-vera-storia-don-milani/

Sansepolcro

Terranuova Bracciolini Alle 21:15 all'auditorium Le Fornaci "Musica in scena" con le "Quattro stagioni di Antonio Vivaldi"


Giulia Pasquini – Violino
Orchestra Giovanile di Arezzo
Direttore Roberto Pasquini


• • •


Biglietti
intero € 10
ridotto (under 26 / over 65) € 7
Iscritti alla Scuola Comunale di Musica Poggio Bracciolini: bambini (under 15) € 1, genitori € 7


Info ‹ prenotazioni
+39 338 78 29 224
auditoriumfornaci@gmail.com


SABATO 10 MARZO

Arezzo Alle 17.30 alla libreria Mondadori gli psicologi Christian Poggiolesi e Daniele Delfino presenteranno una riflessione sulle similitudini e differenze tra meditazione ed ipnosi.

Arezzo È in libreria “Queste donne” di Lina Vannini, Ensemble Edizioni, Roma, 2017. Presentazione alla libreria Feltrinelli di Arezzo, via Garibaldi 107, alle 17.30.

Un romanzo complesso, stratificato, elegante, che narra esperienze di vita al femminile attraversando la storia della nostra Repubblica dal dopoguerra a oggi, toccando temi nevralgici che investono direttamente l’identità della donna, i diritti e le cogenti istanze della vita all’interno della famiglia. Perdita, malattia, ostacoli materiali e non, che la protagonista, Lisa, e le altre donne che abitano il libro, affrontano con operosa dignità fino al riscatto di se stesse all’interno di una società che gli attribuiva, per contro, ruoli ancillari o marginali, una società innervata di subdolo sessismo anche quando apparentemente elargiva di libertà e diritti, retrograda o scarsamente sensibile all’universo femminile e alla costellazione morale che lo guida.

Bibbiena Presso la biblioteca, presentazione del libro “Sotto la polvere del tempo” di Mario Di Sorte (Edizioni Effigi) Un romanzo ambientato in Casentino tra il 1943 e il 1944 Il Casentino, la Resistenza, le Donne. C’è questo e altro ancora nel romanzo “Sotto la polvere del tempo” di Mario Di Sorte (Edizioni Effigi), che verrà presentato sabato prossimo, alle 17,30 presso il Salone della Biblioteca Comunale di Bibbiena (AR), a cura dell’Associazione Milleforme e con il patrocinio del Comune di Bibbiena. Il romanzo narra le vicende di un giovane medico romano, troppo sensibile e generoso verso i poveri della borgata in cui svolge la sua attività, al punto da essere individuato come pericoloso antifascista dal regime ormai al crepuscolo. Per salvarsi dalle persecuzioni, nell’estate del 1943 il medico parte per un paese del Casentino, dove ha un caro amico di famiglia, anche lui medico che ormai anziano gli lascia ambulatorio e pazienti. Durante la sua missione, il giovane incontra Clara, una ragazza straordinariamente coraggiosa, che aiuta i partigiani del soprastante Pratomagno. Tra i due sboccia un amore forte e travolgente, che porterà il medico a collaborare con la neonata Resistenza casentinese.

Bibbiena Un’altra serata di puro divertimento con la stagione di prosa del Teatro Dovizi di Bibbiena. Alle ore 21:30 Andrea Kaemmerle (ovvero il buon soldato Svejk) sarà accompagnato dai musicisti KIetzmer Balcanici: Ras Kornika (violino), Ivo Andreevic (fisarmonica), Branca Ceperac (contrabbasso), Jan Milo (basso tuba), Jviasha Ivanova (clarinetto), nello spettacolo Balcanikaos di Guascone Teatro, un viaggio comico e travolgente alla scoperta del mondo dell’Est Europa e della sua cultura centenaria. Ospiti graditi al pubblico del casentino, Kaemmerle e i suoi musicisti tornano sempre volentieri nella Città del Teatro con i loro spettacoli.

In “Balcanikaos” autori di “note” come Bregovic, Kusturica, Kocani Orkestar e molti altri duettano con altrettanti autori di “parola” come Hasek, Hrabal, Kafka e Rilke in una serata che vi farà sognare l’est e le terre dei nostri vicini di casa. Le atmosfere letterarie si fondono con quelle più popolari degli aneddoti, delle leggende, fino a toccare strane ed oniriche storielle nate nella notte dei tempi. Il buon soldato Svejk, tra un colpo di pistola e l’altro vestirà i panni di un traghettatore un po’ malinconico e vi porterà a spasso tra le sonorità, le tradizioni, gli odori, le feste, i colori, i viaggi degli zingari, le scorribande nel mondo Yiddish con il suo umorismo tragico e premonitore. Circo, storie di vodka, atmosfere dei Konoba slavi, canzoni e tanta leggerezza su un EST molto sognato, soprattutto come un non-ovest: una finestra un po´ Felliniana sui nostri scatenatissimi vicini di casa. La stagione teatrale è promossa dalla Compagnia NATA, dal Comune di Bibbiena e da Fondazione Toscana Spettacolo. Ingresso: 11€ Abbonamento a tutti gli spettacoli: 70€ Per info e prenotazioni: 335 1980509 (anche via SMS) nata@nata.it


Campigna Tantissima neve saluta domenica, all'interno del programma "Neve e natura nel Parco nazionale" la XIV targa “Campigna in inverno”. Sarà una giornata dedicata alle ciaspole, la versione moderna delle racchette da neve. La "XIV ciaspolata del Parco e della Campigna" (0543.980051-52 - www.campigna.it) assegnerà la XIV targa “Campigna in inverno” al gruppo più numeroso, sulla base di due tipologie di percorso (con guida): media difficoltà e facile per tutti.
Vi è la possibilità di noleggiare le ciaspole in loco (presso "Il mondo delle ciaspole", loc. Fangacci Campigna, tel. 0543.980052 e locanda chalet "Burraia", tel. 0543.980006).


Lungo il percorso saranno garantiti un servizio di assistenza sanitaria e punti di ristoro.

Partenza alle 9,30.

"Quando la neve ricopre il territorio dell'area protetta dona ai suoi paesaggi sfumature e colori introvabili in altre stagioni. Non di rado i venti carichi di umidità provenienti dalla Toscana si innalzano e si raffreddano sulla Giogana trasformandosi in galaverna: gioielli di ghiaccio che poi brillano come luci di Natale appena torna il sereno. Basta mettere un paio di ciaspole e inoltrarsi lungo gli splendidi sentieri per rendersi conto che è una stagione in gradio di offrire esperienze uniche e irripetibili". Luca Santini, presidente del Parco.

Tutte le atre iniziative nel Parco su www.parcoforestecasentinesi.it

Cortona


Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Laterina Alle 21.15 la stagione teatrale Storie Sospese reloaded , direzione artistica Riccardo Vannelli, del Teatro Comunale di Laterina vedrà in scena il debutto dello spettacolo "Che mi ci prende l'anima, Il diario di Eva- Maria sotto la croce" di Dario Fo e Franca Rame, con Sara Venuti e Riccardo Reali. Produzione Teatro Insonne con il sostegno di Regione Toscana sistema regionale dello spettacolo dal vivo.
Info e prenotazioni: 3382715639 oppure al numero 0553986471 mail info@drittoerovescio.net


Loro Ciuffenna Auditorium Comunale di Loro Ciuffenna dalle ore 9 alle ore 13 incontro pubblico Siamo in un momento di passaggio: l’agricoltura tradizionale non esiste più, i “contadini” sono finiti. Rimangono, oggi, il lavoro e la necessità di produrre cibo, governare il territorio, mantenere il paesaggio. Servono nuovi contadini e alleanze attuali, serve un rapporto contemporaneo con la terra, da discutere e da inventare. E’ una storia che ci riguarda tutti, è la responsabilità a cui sono chiamati i cittadini e le comunità locali.

Montevarchi Sotto la direzione artistica e la regia di Silvano Alpini torna il buon teatro alle Stanze Ulivieri di Montevarchi - Piazza Garibaldi, 1 – tel. 055 980022 con “Femme Fatale”. Otto monologhi al femminile liberamente tratti dalle “Beatrici” di Stefano Benni. Appuntamento alle ore 21:00, in scena alle Ulivieri di Montevarchi. Prevendita biglietti allo 055 980022.

Montevarchi Si svolgerà alle ore 10 nella sala della Filanda del centro culturale di Ginestra Fabbrica della Conoscenza - Centro espositivo FIAP, la premiazione e la proiezione delle foto vincitrici del Concorso internazionale 8 Marzo Fotografia 2018, unico concorso al mondo in onore delle Giornata Internazionale della donna. Quest'anno hanno partecipato al concorso 424 autori di tutto il mondo, con un livello qualitativo delle immagini di assoluto valore. La giuria per esaminare tutte le foto si è riunita nei giorni 16-17-18 febbraio presso l'Hotel Valdarno, dove si è svolta una piccola cerimonia con il saluto dell'amministrazione portato dal Vice Sindaco Stefano Tassi. Durante l’evento della premiazione e della proiezione delle foto è prevista la presenza di circa 60 autori provenienti da varie zone d'Italia. Nelle stesse ore sarà inaugurata una mostra di fotografie scattate dalle donne socie dell’Associazione Fotoamatori Francesco Mochi.

01_35x50_CONFERENZA.pdf

Montevarchi Alle ore 17 al Palazzo del Podestà, si svolgerà una conferenza in collaborazione tra la Fondazione Ferragamo il Museo Salvatore Ferragamo e l'Amministrazione Comunale di Montevarchi. La conferenza sarà incentrata sulla vita dell'imprenditore Salvatore Ferragamo e in particolare sul suo viaggio per e di ritorno dall'America iniziato nel 1915 e terminato nel 1927 con il suo ritorno in Italia e l'arrivo a Firenze dove si stabilirà definitivamente. Sarà la Dott.ssa Stefania Ricci, Direttrice del Museo Ferragamo a presentare in Palazzo del Podestà la mostra "1927 Il ritorno in Italia. Salvatore Ferragamo e la cultura visiva del Novecento" aperta presso l'omonimo Museo in Palazzo Spini Feroni fino al 2 maggio 2018. Durante l’incontro porterà i suoi saluti il Sindaco di Montevarchi, Silvia Chiassai Martini, mentre i lavori saranno coordinati da Sergio Neri, che ha curato i rapporti tra l' Amministrazione Comunale e il Museo Salavatore Ferragamo. Sono trascorsi 90 anni da questo importante anniversario e il Museo Salvatore Ferragamo propone una mostra che, assumendo come filo conduttore il tema del viaggio, si apre ad una panoramica sull’Italia degli anni venti, decennio al quale oggi guardiamo come una vera fucina di idee e di sperimentazione, con mente aperta e scevra da pregiudizi e condizionamenti ideologici. Nel 1927 Salvatore Ferragamo rientra in patria dopo aver vissuto in California. Nello stesso anno si consuma in Massachusetts la tragedia dei due anarchici Nicola Sacco, operaio in una fabbrica di scarpe, e Bartolomeo Vanzetti, e Charles Lindbergh compie la prima trasvolata atlantica senza scalo da New York a Parigi. Non ancora diciassettenne, Salvatore Ferragamo era partito nel 1915 dal porto di Napoli, passeggero di terza classe sulla nave Stampalia, per completare un percorso di conoscenza, come accade oggi a molti giovani che lasciano l’Italia per studiare all’estero. Non si era imbarcato per cercare lavoro, seguendo il destino di molti conterranei e persino dei fratelli maggiori. Un mestiere e un’attività Salvatore li aveva già: era un provetto ciabattino nel suo paese natale, Bonito, in Irpinia. Salvatore ritorna nel suo paese, viaggiando in prima classe, a bordo del grande transatlantico della Navigazione Generale Italiana Roma, varato nel 1926 con rotta New York, Genova e Napoli. È già un uomo di successo. Aveva imparato tutto quello che c’era da conoscere sulle scarpe, sulle misurazioni, sulla calzata. Negli Stati Uniti si era guadagnato il soprannome di “calzolaio delle stelle ”, metafora di una reputazione invidiabile, ampiamente suggellata dalla stampa americana. Ma solo in Italia avrebbe potuto trovare artigiani della calzatura così bravi da soddisfare le aspettative delle sue esigenti clienti e mantenere costante il livello di qualità che era riconosciuto ai suoi modelli. Salvatore non si limita ad aprire un laboratorio a Firenze, città da lui eletta in virtù della indiscussa notorietà come simbolo della cultura e dello stile nazionale, ma decide di stabilirsi definitivamente nel capoluogo toscano. Tornerà negli Stati Uniti solo occasionalmente per seguire i negozi e la sede che aprirà in seguito a New York. La mostra, allestita presso il Museo Ferragamo a Firenze, resterà aperta fino al 2 maggio e prima di tale data è prevista l'organizzazione di una sua visita.

Pieve Santo Stefano Alle ore 21 presso il Teatro Giovanni Papini di Pieve Santo Stefano, in occasione della rassegna "Pieve Classica", si terrà il Concerto-Spettacolo "Un viaggio da Bach a De Andrè" del gruppo "De Andrè e la filosofia" formato da Simone Zacchini voce narrante, Elisa Pieschi violoncello, Lorenzo Rossi violino, Alessandro Ristori voce e chitarra e Melania Mattii ai cori. Un vero e proprio viaggio musicale e filosofico che ripercorre le tappe essenziali dei due musicisti.

San Giovanni Valdarno Dalle 16 alle 19 l’Associazione Culturale Masaccio e l’Associazione Culturale Fiorentina Giglio Blu si uniscono e danno vita al progetto letterario e artistico denominato “I Sentieri della Poesia e dell’Arte”.
Il ciclo di eventi a cura di Sabrina Capurro e Enrico Taddei, costituito da nove incontri dove ogni volta una Tv locale sarà presente e registrerà una trasmissione da mandare in onda, consiste nel presentare al pubblico due autori di poesia, due pittori e un musicista/cantante, tramite anche interventi della nota critica letteraria e d’arte Lia Bronzi e letture di poesie da parte degli allievi di teatro. Il luogo prescelto è il Teatro Circolo Acli di San Giovanni Valdarno (Via Roma 1), con ingresso gratuito.
Il secondo evento vedrà come protagonisti per la pittura Valter Malandrini e Leonardo Cherubini, per la poesia Enrico Taddei e Duccio Corsini, infine per la musica Jonathan Ruzzo. Sarà presentato, fresco di stampa, il libro di poesieCanti Umani(Edizioni Helicon, 2018) di Enrico Taddei mentre le poesie di Duccio Corsini saranno interpretate da Silvia Frunzi.

WEB: www.facebook.com/AssociazioneMasaccio/https://www.facebook.com/giglioblu.sgv/

INFO: ass_cult_masaccio@virgilio.itsegreteria.giglioblu@gmail.com

Terranuova Bracciolini Alle 17,30 presso la Biblioteca di Terranuova Bracciolini ci sarà una guida all'ascolto tenuta da ALCESTE AYROLDI sul celeberrimo album dei PINK FLOYD : "THE WALL" . Nell'incontro ne saranno svelati tutti i procedimenti che portarono alla sua realizzazione , nonché le poetiche e gli argomenti che ne costituiscono la significante.(ingresso gratuito)



DOMENICA 11 MARZO



Arezzo Alle 18 alla libreria Mondadori di Arezzo Marco Rinaldi presenta il "Il grande Grabski". Accompagnano nella presentazione la giornalista Antonella di Tommaso e la psicoterapeuta Maria Saccà.

Arezzo Questa domenica, 11 marzo, si esibirà in concerto nella stagione “Musica al San Donato” il violoncellista Luca Provenzani, primo violoncello dell’ORT – Orchestra della Toscana e direttore della Scuola di Musica Le 7 Note.

La stagione concertistica è realizzata da Scuola di Musica Le 7 Note e USL Toscana Sud Est.

Il programma è un viaggio attraverso l’Europa e il repertorio per violoncello solo nel “secolo breve”, che toccherà Germania, Russia, Spagna e Italia includendo musiche raramente eseguite come la Fantasia per Violoncello Solo di Riccardo Malipiero, partitura manoscritta recuperata direttamente dalla biblioteca del Conservatorio “L.Cherubini” di Firenze.

Il concerto si terrà alle ore 16.30 presso l’Auditorium Pieraccini dell’Ospedale San Donato (Via Nenni, ingresso lbero). Il metaforico percorso in musica prenderà avvio dalla Germania con La “Gavotte” dalla Suite n. 2 in Re minore di Max Reger, proseguendo con la Sonata per violoncello solo op.25 n.3 di Paul Hindemith. Completeranno il programma i temi e le danze popolari iberiche racchiuse nella Suite per violoncello di Gaspar Cassadò e la rara ed incompleta Sonata per violoncello solo op.134 di Prokofiev. Lo sguardo sul Novecento toccherà la dodecafonia con la già citata Fantasia di Malipiero, la musica d’avanguardia con “Les mots sont allès… Recitativo per violoncello solo a Paul Sacher” di Luciano Berio e la contemporaneità con il festoso Terra Acqua di Giovanni Sollima.

Arezzo Alle ore 16, nel seminario vescovile (piaggia del Murello, Arezzo), con la relazione di padre Giacomo Costa, sj, “La cura dei giovani, nessuno escluso”, si conclude la fase preparatoria del Sinodo diocesano che, come noto, inizierà i propri lavori il prossimo 8 aprile, domenica in Albis, al quale parteciperanno 470 sinodali (membri de iure, eletti, di nomina episcopale) chiamati a dare il proprio contributo, secondo l’Instrumentum laboris predisposto ad hoc.

Arezzo A La Pace di Arezzo, nei locali della storica Cooperativa, si terrà Il Mercusatino, un mercatino dell'usato, per tutti.

Bibbiena Dopo il successo de “Il carnevale degli animali”, a “Uomini delle Stelle”, la stagione teatrale dedicata a tutta la famiglia al Teatro Dovizi di Bibbiena, è il momento della fiaba classica. Alle ore 16,30 gli spettatori saranno accompagnati dentro due storie in parallelo nello spettacolo “I tre porcellini”, una produzione Giallo Mare Minimal Teatro, drammaturgia di Renzo Boldrini, regia scene e luci di Michelangelo Campanale, con Renzo Boldrini, animazioni digitali di Ines Cattabriga, aiuto regia e direzione scenotecnica di Tea Primiterra, microscenografie di Iole Cilento, costume di Massimo Poli – Sartoria Teatrale Fiorentina, tecnico audio/luci Roberto Bonfanti.

“I tre porcellini”, racconto della tradizione orale europea trascritto nel 1843 da James Orchard Haliwell, in questo spettacolo diventa un pre/testo, uno specchio necessario ad evocare i ricordi d’infanzia di un buffo personaggio, di nome Ultimo, che gira il mondo, con una valigia che ben presto si rivelerà essere un piccolo teatro. Un bagaglio particolare che letteralmente contiene il suo originario quadro familiare e gli elementi significativi per ricostruire visivamente la casa nella quale viveva un tempo con i genitori ed i fratelli. Un’ambientazione dove i quadri del padre, citazioni di famose opere pittoriche, e la storia dei tre porcellini, usata dalla madre come storia di formazione dei figli, diventano il lievito per un doppio livello narrativo che intreccia la fiaba originale con le memorie d’infanzia di Ultimo, il suo viaggio di crescita, superamento delle paure fisiologiche insite nel percorso verso l’autonomia di ogni bambino.

Uno spettacolo che mischia la favola con citazioni da Hitchcock e la pittura di Botero che fornisce il punto di partenza dell’immaginario visivo che fa da sfondo allo spettacolo.

Prossimo appuntamento domenica 18 marzo con lo spettacolo di teatro/danza “Il gatto con gli stivali” della Compagnia Simona Bucci, con Fabio Bacaloni e Roberto Lori.

La Stagione Ragazzi è promossa da Fondazione Toscana Spettacolo, dal Comune di Bibbiena e dalla Compagnia Teatrale NATA.

Bucine Alle ore 17, nella Chiesa di Sant’Egidio Abate nel borgo di San Pancrazio (Bucine, AR), il Siena Viole Ensemble in concerto con “da Bach a Bacharac”, terzo appuntamento nell’ambito del progetto Il Canto dell’Ambra. Viaggio in musica nelle terre della Valdambra Lorenese promosso da Accademia D.I.M.A. di Arezzo, in collaborazione con il Comune di Bucine e l’Associazione Storico - Culturale “Nicolò Angeli” in occasione della Festa della Toscana 2017 sul tema “I Lorena in Toscana”. L’evento vedrà la partecipazione del Siena Viole Ensemble, gruppo costituitosi nel 2012 dai giovani allievi della classe di viola del M° Carmelo Giallombardo all’Istituto di Studi Superiori Musicali “R. Franci” di Siena. Il repertorio spazia dai classici ai contemporanei con particolare attenzione alla tradizione popolare, con riferimenti alle pagine di Bach, Telemann, Corelli fino ad arrivare a Joplin, Rota, Carpi, Gardel e Bacharac. Per maggiori info: www.dimamusicarezzo.eu oppure visita la pagina Facebook www.facebook.com/DimaArezzo

Rassina Tutto è pronto a Rassina per la Eco Mezza Maratona del Casentino, in programma domenica 11 marzo e organizzata dalla ASD Casentino Running con la collaborazione del Comune di Castel Focognano, CSI Centro Sportivo Italiano e di U.P. Policiano. La gara, che ha validità come quinta prova del Grand Prix Record SVS 2018, offre a tutte le tipologie di runners diverse alternativa di percorso per soddisfare le esigenze degli agonisti o dei semplici escursionisti: sono previsti infatti due tracciati competitivi, da 10 e 20 km, e una eco passeggiata non competitiva di 10 km. Entrambi i percorsi si dipanano in buona parte sul tracciato della pista ciclopedonale lungo l’Arno, fino al Ponte delle Vignacce in Comune di Ortignano Raggiolo e ritorno. Le categorie degli adulti (anni di nascita 2000 e precedenti) saranno le prime a prendere il via, alle ore 9:15. Quelle giovanili, che comprendono i nati dal 2001 al 2013, partiranno dalle 9:30 in poi. Partenze, arrivi e premiazioni si terranno nella Piazza Mazzini di Rassina, i servizi per i partecipanti sono ubicati nella vicina zona sportiva. Il Sindaco di Castel Focognano Massimiliano Sestini, nel ringraziare gli organizzatori per il lavoro svolto, si è detto “Onorato di ospitare nel nostro capoluogo questo evento che è importante dal punto di vista agonistico e da quello della socializzazione e della trasmissione dei valori sportivi per tutte le generazioni. Auspico dunque che quella di domenica 11 marzo a Rassina sia una bella giornata di sport”. L’organizzazione ha previsto gadget e ricordi per i partecipanti, oltre ai premi individuali e per società.
Per informazioni mezzamaratonadelcasentino@gmail.com


Romena Si chiama “Sanitansamble” l'orchestra che si esibirà a Romena, nel corso della giornata intitolata “Semplicemente vivere” (ingresso libero), e dedicata a raccontare le storie di chi riesce a dare valore al proprio presente e anche a riscattarlo, come nel caso dei giovani napoletani. Oltre al concerto dell'orchestra del Rione Sanità, la giornata di Romena proporrà l'incontro con Franco Arminio, scrittore e poeta amatissimo, attento a mettere in evidenza il fascino e le storie dell'Italia dei piccoli paesi, e con Giovanna Negrotto Cambiaso, una suora pellegrina che ha per scelto per convento le strade del mondo. Info: www.romena.it, mail: convegni@romena.it; tel. 0575 582060 (dalle 10 alle 17), escluso martedì e mercoledì).

Terranuova Bracciolini Alle 17,30 presso l'auditorium Le Fornaci concerto "THE WALL - E IL MURO INTOLLERANTE RIALZO' LA TESTA" . Questo bellissimo lavoro è realizzato dal VALDARNO MUSICHE COLLECTIVE (VMC) un organico di quasi 20 musicisti dai 12 ai 70 anni che in questi mesi hanno lavorato assiduamente per attualizzare e proporre la propria versione della celeberrima opera rock. (biglietto ingresso 10 euro intero 7 euro ridotto).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento