Venerdì, 24 Settembre 2021
Cultura

Diventinventi: al via la versione pasquale per il festival di musica corale

Verso la Pasqua a suon di musica. Sacra, ovviamente, con brani tratti dal repertorio più bello e importante della musica corale di tutti i tempi, dal gregoriano ad oggi. È quanto offre la nuova edizione del festival di musica corale...

Verso la Pasqua a suon di musica. Sacra, ovviamente, con brani tratti dal repertorio più bello e importante della musica corale di tutti i tempi, dal gregoriano ad oggi. È quanto offre la nuova edizione del festival di musica corale "Diventinventi" ideato dall'Associazione Insieme Vocale Vox Cordis e riproposto ora in versione pasquale con il patrocinio Del Comune di Arezzo e del Mibact.

Quattro (tre concerti ed una Messa cantata) gli appuntamenti che ritmeranno la Settimana Santa, in un ideale percorso in cui la musica accompagna lo spirito a celebrare il mistero del Resurrezione. O, semplicemente, in cui le note conducono alla scoperta della bellezza che è vita.

Protagonista sarà l'Insieme Vocale Vox Cordis diretto dal maestro Lorenzo Donati, che si esibirà in un variegato programma musicale nelle sue molteplici formazioni (coro misto, femminile, maschile e ensemble) accompagnato in due occasioni dall'orchestra d'archi.

Si parte con i tre concerti, tutti ad ingresso libero come nella consueta filosofia di "Diventiventi": sabato 8 aprile alle ore 21.00 nella Pieve di S. Eugenia al Bagnoro i "Responsori delle tenebre", un genere musicale ormai in disuso ma molto importante nel triduo pasquale. Nell'occasione il coro, oltre che dal maestro Donati, sarà diretto anche da Benedetta Nofri e Elisa Pasquini.

Domenica 9 aprile alle ore 21 nella Pieve della Misericordia a Monte S. Savino sarà la volta del concerto "Note sotto la Croce", insieme al coro "Lippi" e con l'Orchestra Insieme Vocale Vox Cordis, che accompagnerà l'ensemble corale anche nel concerto "Stabat Mater", martedì 11 aprile alle ore 21 nella Chiesa di S. Michele ad Arezzo. In programma musiche di Haydn, Mozart e Rheinberger, oltre naturalmente allo "Stabat Mater" di Pergolesi, con le voci soliste di Elisa Pasquini (soprano) e Benedetta Nofri (mezzosoprano). Si tratta di uno dei capolavori assoluti della storia della musica, che racconta il travaglio della Madonna ai piedi della Croce, metafora del dolore dell'umanità.

Infine sabato 15 aprile, nella notte di Pasqua, Vox Cordis accompagnerà con le sue voci la liturgia della Santa Messa nel Duomo di Arezzo, insieme al maestro Eugenio Maria Fagiani all'organo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diventinventi: al via la versione pasquale per il festival di musica corale

ArezzoNotizie è in caricamento