Martedì, 28 Settembre 2021
Cultura

Delitto e follia. Enzo Gradassi racconta le storie di Angelo Menci e Eugenio Riccucci

"Delitto e follia". E' ancora una volta Enzo Gradassi a raccontare le storie di due aretini che, agli inizi del '900, sono stati protagonisti di tragici episodi di cronaca nera. All'indomani dell'uscita dell'ultima fatica letteraria, "Ci giurammo...

"Delitto e follia". E' ancora una volta Enzo Gradassi a raccontare le storie di due aretini che, agli inizi del '900, sono stati protagonisti di tragici episodi di cronaca nera.

All'indomani dell'uscita dell'ultima fatica letteraria, "Ci giurammo eterno amore", ecco che lo scrittore torna a ripercorrere la storia di una terra antica come la Valdichiana.

Sabato 10 giugno alle 17,30, presso la Casa della cultura "Punto di ritrovo", in piazza Stillo a Castiglion Fiorentino, le vicende di Angelo Menci e Eugenio Riccucci, entrambi castiglionesi, ed entrambi autori di delitti commessi nel 1900 il primo, nel 1919 il secondo, saranno al centro del dibattito che vedrà protagonista Enzo Gradassi.

Due delitti gravissimi, un familicidio ed un femminicidio maturati nel disagio del mondo contadino e giunti fino a noi attraverso le parole dei cantastorie e, più ancora, dagli atti giudiziari. Menci e Riccucci vennero internati, con esiti diversi, nel manicomio criminale dell'Ambrogiana, a Montelupo Fiorentino e sono i protagonisti dei due libri di Enzo Gradassi che raccontano le loro vicende: Vento, Fuorionda libri, e Ci giurammo eterno amore, C&P Adver.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Delitto e follia. Enzo Gradassi racconta le storie di Angelo Menci e Eugenio Riccucci

ArezzoNotizie è in caricamento