Cultura

L’Oro del mulino in mostra ad Arezzo da I Fratelli Pierozzi

L’Oro del mulino di Loro. C’è un luogo alle pendici del Pratomagno, in provincia di Arezzo, dove l’acqua del torrente Ciuffenna scava il suo cammino da secoli e si fa strada tra le turbine del vecchio mulino a Loro Ciuffenna. Da oltre novecento...

FratelliPierozzi

L'Oro del mulino di Loro. C'è un luogo alle pendici del Pratomagno, in provincia di Arezzo, dove l'acqua del torrente Ciuffenna scava il suo cammino da secoli e si fa strada tra le turbine del vecchio mulino a Loro Ciuffenna. Da oltre novecento anni lì si consumano le giornate dei mugnai e prendono vita le loro storie. Oggi, dopo secoli di lavoro e di grano macinato resta forte la passione antica che scorre nelle vene di una famiglia di mugnai, che qui si avvicenda da generazioni. È la storia di Giuseppe e Fabrizio Parigi, padre e figlio, immortalati negli scatti d'artista dei fotografi Cristina Corsi e Antonio Lorenzini per il progetto "L'Oro del mulino". La mostra sarà visitabile da sabato 25 agosto fino a sabato 22 settembre dagli artigiani fornai Fratelli Pierozzi nei rinnovati locali dei Bastioni di Santo Spirito in Corso Italia ad Arezzo.

Origini contadine in mostra. Immagini di vita quotidiana, fotografie in bianco e nero capaci di riportarci in quell'atmosfera rurale, quasi fuori dal tempo, fatta di dedizione e sacrificio. L'arte bianca della farina, la stessa che unisce in unico ideale ponte tra passato e presente artigiano tutta la famiglia Pierozzi che ha deciso di dedicare questa esposizione fotografica alla città di Arezzo: "Queste immagini raccontano una vecchia storia che un po' anche la nostra - dichiarano Marco e Leonardo Pierozzi. Per questo siamo così felici di poterla ospitare nei nostri nuovi locali ad Arezzo. Siamo prima di tutto fornai ed è importante per noi ricordarci da dove veniamo. Perché senza l'impronta della nostra terra non ci sarebbe una briciola di pane dei Fratelli Pierozzi".

L'antico mulino: cenni storici. Il mulino di Loro Ciuffenna ad Arezzo è il più antico mulino ad acqua della Toscana tutt'ora funzionante. Costruito intorno all'anno mille ai margini del torrente Ciuffenna è composto da tre macine in pietra attivate da un albero centrale, detto ritrecine, sulla cui estremità si trovano le pale. All'interno, accanto alle tre macine, è ancora presente il buratto che una volta serviva per setacciare la farina, per separare la parte nobile dallo scarto. La struttura, oggi visitabile, appartiene alla famiglia Parigi dai primi del Novecento ed è composta da tre piani. Il mulino di Loro Ciuffenna è l'unico rimasto di una serie di quattordici mulini costruiti mille anni fa a partire dalla montagna lungo tutto il torrente Ciuffenna. Oggi il mulino è in attività durante tutto l'anno per produrre farina di grano, mais e castagne.

Gli autori del progetto. Cristina Corsi e Antonio Lorenzini sono uniti da anni dalla passione per la fotografia. Prediligono il linguaggio del bianco e nero che utilizzano per raccontare scene di vita quotidiana. Uno sguardo analitico e allo stesso tempo emotivo per cogliere anche le sfumature più inaspettate di ogni ambientazione. Delicatezza onirica e potenza espressiva si alternano in armonia nei ritratti di ogni persona che incontrano durante i loro progetti di ricerca e sperimentazione artistica. Nel reportage "L'oro del mulino" trovano la massima espressione la semplicità della vita contadina, patrimonio universale da tutelare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Oro del mulino in mostra ad Arezzo da I Fratelli Pierozzi

ArezzoNotizie è in caricamento