Domenica, 25 Luglio 2021
Cultura

Dagli applausi della Giostra al Palio della Vittoria di Anghiari. Il Gruppo Musici sotto i riflettori

Mauro Nappini, presidente del Gruppo Musici, è soddisfatto delle esibizioni che i suoi ragazzi hanno saputo offrire in occasione della Giostra del Saracino di giugno. «Il nostro impegno e la nostra dedizione sono stati ampiamente riconosciuti dai...

musici-giostra-giugno-2018-1

Mauro Nappini, presidente del Gruppo Musici, è soddisfatto delle esibizioni che i suoi ragazzi hanno saputo offrire in occasione della Giostra del Saracino di giugno. «Il nostro impegno e la nostra dedizione sono stati ampiamente riconosciuti dai tantissimi applausi ricevuti».

Come noto l'impegno del Gruppo, nel giorno della Giostra, non si limita allo stretto momento del "torneamento" ma è richiesto fin dalle primissime ore del mattino. Uno dei passaggi più spettacolari è senza dubbio quello in piazza San Francesco, dopo la lettura del Bando, quando il Gruppo, una volta rimasto solo sul sagrato della Basilica, regala alla città un concerto vero e proprio. Poi nel pomeriggio la sfilata per le vie del centro al suono di chiarine e rullo di tamburi.

«Bellissima la partecipazione di pubblico - prosegue Nappini- anche in occasione della sfilata in Corso Italia, dove migliaia di persone hanno applaudito l'incedere del Gruppo fino all'ingresso in piazza Grande. Adesso di nuovo al lavoro per preparare l'edizione di settembre».

Per il Gruppo Musici l'attività prosegue. Dietro l'angolo c'è l'appuntamento tradizionale con il Palio della Vittoria di Anghiari, che si corre ogni 29 giugno dal 1441. E' il momento in cui si festeggia la vittoria delle truppe fiorentine e dei loro alleati sui milanesi di Filippo Maria Visconti. Fin da subito questo Palio si corse in contemporanea ad Anghiari e Firenze, ma oggi soltanto Anghiari ripercorre questa tradizionale festa.

Il palio di Anghiari è fra i più antichi della Toscana e la sua unicità sta nel fatto che si corre a piedi dal luogo della battaglia, la Maestà di Santa Maria alla Vittoria, fino alla piazza del "mercatale" (attuale piazza Baldaccio Bruni), percorrendo di corsa la strada in salita detta "la Croce", nome legato alla chiesa sulla sommità che ci riporta ai percorsi di San Francesco in questa valle.

Dopo una breve sfilata ed esibizione in piazza, come ogni anno il Gruppo Musici accoglierà il vincitore con il suono delle proprie chiarine ed il rullo dei propri tamburi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dagli applausi della Giostra al Palio della Vittoria di Anghiari. Il Gruppo Musici sotto i riflettori

ArezzoNotizie è in caricamento