"Costellazioni", le opere di Fedeli in mostra a Lucignano

Per il secondo anno Franco Fedeli espone al Museo Comunale di Lucignano, dal 16 giugno al 20 agosto 2017, con un allestimento dal titolo suggestivo: “Costellazioni” concepito come un’installazione che ci lega alla terra ma, allo stesso tempo...

lucignano-2

Per il secondo anno Franco Fedeli espone al Museo Comunale di Lucignano, dal 16 giugno al 20 agosto 2017, con un allestimento dal titolo suggestivo: “Costellazioni” concepito come un’installazione che ci lega alla terra ma, allo stesso tempo, al’infinito.

L’artista aretino, pittore, scultore e poeta, lavora dagli anni ’70 sviluppando una ricerca continua delle tecniche e nel versante del colore. La poetica dell’artista toscano, che con la pittura trasporta gli stati d’animo e le emozioni vissute in una pasta cromatica ricca di tonalità accese e dai contenuti espressionisti, ha una volontà liberatoria interiore che fa della sua espressione artistica un tormento fluido.

“Nell’ora blu i grandi pensatori del passato scrutavano il cosmo cercando di trovare se stessi, di capire le meraviglie che circondano l’uomo. Nella mia mostra-dice l’artista- le Costellazioni sono nell'arte, sono qui,si possono toccare, vedere e scoprire nel meraviglioso che ci circonda. Sono le sensazioni, le emozioni che ci danno le opere dei grandi artisti che hanno sperimentato il colore, la forma e lo spazio, hanno scavato dentro l'immagine, l'hanno scomposta e ricomposta. Grandi artisti del '900, alcuni dei quali presenti nell'esposizione, che hanno dato uno spessore interiore all'immagine, hanno voluto far vedere la figura attraverso delle scomposizioni mentali ricollegandosi al grande Maestro Paul Cézanne che, alla fine dell'800, ha attraversato la pittura con nuova luce e un nuovo modo di vedere. Avvicinandomi alla loro opera ho avuto quella spinta creativa”, quell'eclettismo sviscerato e quella passione incontrollata che mi ha portato a interpretare l'arte in modo nuovo, a vedere con gli occhi dell'inconscio, a tradurre le molteplici sensazioni toccando il fantastico”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
L’allestimento curato da Fedeli, all'interno delle sale del Museo Comunale di Lucignano che permanentemente ospitano opere di grandi maestri medievali e rinascimentali, presenta sculture, disegni, dipinti, opere grafiche e pubblicazioni rare di P. Picasso, G. Braque, F. Léger, M. Marini, A. Martini, G. Severini, J. Mirò, W. Kandinsky, M. Chagall affiancate ad alcuni degli ultimi lavori dell’artista ad esse ispirati, evidenziando così il legame invisibile e la continuità dell'arte. E’ prevista per il finissage della Mostra l’anteprima dell’opera (una grande tela) che Fedeli sta realizzando per il Comune di Lucignano, ispirata e dedicata al terremoto del 2016.

Con questa mostra continua l’impegno dell’Amministrazione Comunale, di promozione del paese e del proprio patrimonio storico ed artistico, a partire dalla valorizzazione del Museo Comunale, riproponendo l’allestimento al suo interno di opere d’arte contemporanea, operazione estremamente interessante e stimolante. La mostra è patrocinata dalla Camera di Commercio Industria Agricoltura ed Artigianato ed è stata realizzata grazie al contributo di Coingas ed Estra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola nel caos, annullate le graduatorie dei docenti precari. Lunedì molte cattedre resteranno vuote

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento