Venerdì, 24 Settembre 2021
Cultura

Cori, striscione e fumogeni: Porta del Foro apre la terza sera di prove. Tanti 5 e le preoccupazioni per la sicurezza

Prove incandescenti ieri sera in piazza Grande. La Giostra si avvicina e il clima si surriscalda. Porta del Foro è sceso per primo in lizza, infiammando la piazza con tanto di striscione, cori e fumogeni. La voglia di portare a casa una lancia...

Prove incandescenti ieri sera in piazza Grande. La Giostra si avvicina e il clima si surriscalda. Porta del Foro è sceso per primo in lizza, infiammando la piazza con tanto di striscione, cori e fumogeni. La voglia di portare a casa una lancia, caldeggiata ormai da quasi 10 anni (l'anniversario cade a settembre), è ormai palpabile e le attese riposte dal popolo giallo cremisi sulla nuova coppia, composta da Andrea Vernaccini e Davide Parsi. I due cavalieri hanno prima di tirare i loro colpi hanno prima simulato una serie di carriere: un allenamento per i due cavalli di riserva che stasera hanno calcato la lizza. E poi una breve carrellata di colpi: due cinque per Vernaccini e altrettanti per Parsi. Tripudio in tribuna a e applausi.

Poi la volta di Porta Sant'Andrea: pochi colpi per Enrico Vedovini e Stefano Cherici ma, come sempre, ben assestati. Vedovini ha regalato due centri al suo pubblico, un 4 e due 5 anche per Cherici, apparso in ottima forma. In lizza anche Marmorini: un 3 e 2 4 per lui.

Cavalli di riserva anche per Porta Santo Spirito. Cicerchia ha provato Ona e ha cercato subito il 5. Impresa che è apparsa facile: subito infatti ha centrato il pomodoro. Sicuro e concentrato anche Scortecci.

Poi Colcitrone: anche per i rosso verdi cori e applausi. Andrea Carboni e Filippo Fardelli si sono avvicendati sulla lizza, cercano un equilibrio e sembrano averlo trovato. Pochi tiri, tra il 4 e il 5, non senza qualche scivolone. Mentre il popolo di Porta Crucifera applaude e non nasconde le proprie speranze. E un cinque è arrivato anche per una riserva, Niccolò Paffetti, che ha gridato "Eccolo!" e il pubblico si è sciolto in un applauso.

Intanto sotto le Logge a tenere banco è il tema della sicurezza: "La giostra non è mai stata una manifestazione violenta - ha commentato l'araldo Sebastiano Chiericoni - ma ormai non possiamo escludere in nessun situazioni come quella che si è verificata a Torino".

Dello stesso avviso il vicesindaco di Arezzo GianFrancesco Gamurrini: "Mercoledì mattina le nuove misure di sicurezza verranno presentate: intanto ribadisco l'appello ad arrivare prima in piazza Grande, perché visti i controlli più serrati l'accesso potrebbe richiedere più tempo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cori, striscione e fumogeni: Porta del Foro apre la terza sera di prove. Tanti 5 e le preoccupazioni per la sicurezza

ArezzoNotizie è in caricamento