Cultura

Una copia a grandezza naturale della Pietà nella casa natale di Michelangelo a Caprese

Si arricchisce di un nuovo pezzo la sezione “Calchi delle opere di Michelangelo”: da oggi al Museo Michelangiolesco sarà possibile ammirare una copia a grandezza naturale della Pietà. Ad accogliere l’opera e a provvedere alla sua sistemazione...

foto pietà (1)

Si arricchisce di un nuovo pezzo la sezione "Calchi delle opere di Michelangelo": da oggi al Museo Michelangiolesco sarà possibile ammirare una copia a grandezza naturale della Pietà.

Ad accogliere l'opera e a provvedere alla sua sistemazione all'interno della casa natale sono stati la vicesindaco Alessandra Dori e Giacomo e Lorenzo Cantini che, in collaborazione con l'Associazione Naturaliter, hanno donato e realizzato la statua, oltre naturalmente tutta la struttura tecnica dell'amministrazione che ha provveduto operativamente alla collocazione del manufatto. La statua infatti pesa 400 kg ed è stata realizzata in gesso da un calco del XVIII secolo realizzato sulla statua originale.

"La società Naturaliter in collaborazione con noi " hanno dichiarato Lorenzo Cantini e lo storico Giacomo Cantini "si dedica alla realizzazione di esposizioni culturali presentate in varie parti del mondo. Dal 2015 la collaborazione con il museo Michelangiolesco di Caprese per la realizzazione e la diffusione della conoscenza delle opere di Michelangelo e della sua terra natale.In questi due anni l'esposizione "Miguel Ángel el divino" è stata presentata in Messico nella città di Puebla e Monterrey e visitata da oltre 400.000 persone."

"Accogliamo con emozione e gratitudine questa nuova donazione che va ad arricchire ed impreziosire il nostro patrimonio artistico con la copia di una delle opere più famose di Michelangelo" dichiarano assieme la Vicesindaco Alessandra Dori e l'Assessore alla cultura Enzo Baccanelli " questo in perfetta continuità con l' impegno di questa Amministrazione a favore della promozione e dello sviluppo della nostra realtà museale ed espositiva. Un "grazie" quindi all'associazione Naturaliter e a Lorenzo e Giacomo Cantini per il dono e per il lavoro con cui stanno portando in giro per il mondo il nome di Michelangelo e, affiancato ad esso, anche quello della nostra comunità."

La nuova arrivata tra le opere va ad arricchire una collezione di calchi primari di notevole pregio che si riferiscono ad alcune delle principali creazioni dell'artista, molte delle quali ospitate all'estero. Le copie ospitate, per lo più di fattura ottocentesca, già dal 1873 sono state concesse in deposito al Comune di Caprese Michelangelo dalle Gallerie Fiorentine., Accademia delle Belle Arti o da Casa Buonarroti.

Questa nuova donazione va a potenziare quindi una delle sezioni più apprezzate del Museo, che ospita anche sculture di artisti contemporanei ( un esempio per tutte le opere di Fazzini e Greco) e la collezione della "Piccola Scultura Italiana" dono del professor Enrico Guidoni.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una copia a grandezza naturale della Pietà nella casa natale di Michelangelo a Caprese

ArezzoNotizie è in caricamento