Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cultura

Convegno internazionale dell'Università popolare di Arezzo alla Casa Museo Ivan Bruschi

Il 22 e il 23 marzo si svolgerà ad Arezzo un importante convegno internazionale sull’oncologia organizzato dall’Università Popolare di Arezzo. Grazie all’impegno del Preside Adolfo Panfili e del Rettore Giuseppe Sabato, porteranno il loro...

casa-museo-ivan-bruschi

Il 22 e il 23 marzo si svolgerà ad Arezzo un importante convegno internazionale sull'oncologia organizzato dall'Università Popolare di Arezzo. Grazie all'impegno del Preside Adolfo Panfili e del Rettore Giuseppe Sabato, porteranno il loro contributo sull'argomento Opinion Leader mondiali che si confronteranno su prevenzione, affiancamento alle cure, qualità di vita e possibilità di guarigione dalla malattia oncologica.

Due giorni di studio, ospitati nell'eccezionale cornice della Casa Museo Ivan Bruschi, amministrata da Ubi Banca, durante i quali sarà analizzata la proposta terapeutica al paziente oncologico nell'ottica di garantire i protocolli convenzionali di chemioterapia, radioterapia e chirurgia, supportati però da una fitta rete di esperti del campo delle medicine integrate, capaci di alleviare gli effetti collaterali dei farmaci più potenti. Interverranno medici chirurghi, biologi, psicoterapeuti, medici dentisti, fisici, bioingegneri e specialisti in robotica, fitoterapeuti e naturopati, ma anche attori, happiness trainer, che daranno il loro contributo con interventi dedicati dal titolo "la risata maieutica che guarisce l'Anima" o lo chef stellato Heinz Beck che parlerà di come la prevenzione del cancro cominci a tavola.

Ormai convinti che è indispensabile sostenere e migliorare la qualità della vita del malato, rafforzandone il sistema immunitario, l'autostima e la gioia di vivere valorizzando l'aspetto psicologico di ciascun paziente riscoprendone e tutelandone l'identità unica ed irripetibile. Parafrasando Plauto - Homo homini medicus - per creare o ri-creare la grande alleanza medico paziente, curando gli aspetti psicologici della comunicazione della malattia, integrandone le opportunità terapeutiche nell'ottica della prevenzione del sostegno e della guarigione.

Al convegno una presenza di grande valore scientifico, il Dott Philip Salem, oncologo di fama mondiale, fondatore del Salem Oncology Center Texas Medical Center di Houston, che presenterà le più innovative metodiche applicate in campo oncologico integrato e protocolli sperimentali applicati presso il suo centro.

Altre eccellenze da segnalare sono il Prof. Edoardo Mecadante primario della chirurgia toracica Istituto Tumori Regina Elena di Roma; il Prof. Gerald Smith responsabile del Centre Nutritional Research di Philadelphia; il Prof Giuseppe Mucci resposabile dell'Istituto di bioscienze di Dubai e San Marino, il Prof Piergiorgio Spaggiari noto medico e fisico ricercatore nel campo della medicina quantistica applicata al paziente oncologico: la Prof.ssa Antonietta Gatti e il Prof. Stefano Montanari responsabili del Laboratorio di Nanodiagnostica.

Un importante appuntamento di studio, ricerca e confronto per delineare l'approccio integrato per sconfiggere la malattia del secolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Convegno internazionale dell'Università popolare di Arezzo alla Casa Museo Ivan Bruschi

ArezzoNotizie è in caricamento