Giovedì, 23 Settembre 2021
Cultura

Oida, Orchestra instabile di Arezzo, accoglie il nuovo consiglio di amministrazione

Luglio si è concluso con lo spettacolo memorabile “Paradiso, dalle tenebre alla luce” con Simone Cristicchi, un evento che nella cornice del santuario de La Verna ha raggiunto con emozione tutto il pubblico presente

Si aggiungono Steve Agnoletti, Angelo Boncompagni e Marina Savini al nuovo consiglio di amministrazione di Oida Orchestra instabile di Arezzo, che ha rinnovato recentemente le sue cariche confermando la fiducia alla Presidente Paola Butali, al Vicepresidente Franco Vaccari e ai consiglieri Gianni Bruschi, Mariella Ristori, Lorenzo Rossi, Andrea Trovato e Paolo Vaccari, presenti in Oida sin dalla sua fondazione.

La nuova formazione arriva alla fine di un anno complesso, ma di grande soddisfazione per Oida. È stato l’anno della ripartenza, per tutti e anche per l’Orchestra Instabile di Arezzo che, con grande fatica, molto impegno e una grande voglia di scommettere anche senza la piena certezza che la pandemia avrebbe allentato la morsa, è tornata a suonare in presenza e a proporre occasioni uniche di spettacolo e di formazione per il territorio in cui è nata e cresciuta e per il quale ogni giorno si impegna a proporre novità, qualità, cultura e formazione.

La prima edizione di “Oida Campus” si è chiusa con un grande successo, posizionandosi come un’esperienza formativa sui generis, a detta di partecipanti e docenti, già al lavoro per l’edizione 2022, in cui la musica, grande protagonista della vita di ciascuno ragazzo che si è iscritto, ha fatto da tramite per una formazione umana e personale a 360 gradi. “Agganciare l’anima allo strumento” è stato il leit motiv delle due settimane di scuola residenziale. I due cicli di 5 giorni ciascuno, sono stati sufficienti per veder fiorire nei partecipanti un vero cambiamento, di prospettiva, di impegno, di orizzonte. La proposta formativa curata da Spazio Seme, che ha anche coordinato le due settimane di attività, è stato il vero valore aggiunto di una progettazione e ideazione condivisa da tutta Oida, a partire dai due direttori artistici Lorenzo Rossi e Paolo Vaccari fino alla presidente Paola Butali e a tutto lo staff che ha lavorato per la realizzazione di un format innovativo che ha trovato anche un grande entusiasmo di tutte le famiglie coinvolte. Durante le due settimane di formazione sono stati programmati anche due interventi delle due associazioni Quartetto Cherubini e Coro Voceincanto, entrambe, come Spazio Seme, associazioni che fanno parte di Oida.

Luglio si è concluso con lo spettacolo memorabile “Paradiso, dalle tenebre alla luce” con Simone Cristicchi, un evento che nella cornice del santuario de La Verna ha raggiunto con emozione tutto il pubblico presente.

Lo staff di Oida è adesso al lavoro per il 2022, i nuovi consiglieri saranno certamente importanti nella definizione di una proposta creativa e innovativa che coinvolga tutta la provincia: Marina Savini segretario generale della Provincia di Arezzo dal profilo giuridico e rigoroso, Steve Agnoletti, eclettico docente AIS Associazione Italiana Sommelier, autore di testi per musical, originario del Valdarno, Angiolo Boncompagni, avvocato, funzionario esperto in politiche europee di cultura e istruzione, ha lavorato presso le Istituzioni Ue a Bruxelles e Strasburgo e il gabinetto del Miur a Roma. Si aggiungono a un team affiatato che ha permesso a Oida di crescere e svilupparsi in questi anni, a partire dalla presidente Butali e al vicepresidente Vaccari, ai due direttori artistici Lorenzo Rossi e Paolo Vaccari, fino alla presenza di Spazio Seme con Gianni Bruschi, al mondo della scuola con la preside Mariella Ristori e naturalmente con la musica di Andrea Trovato. Al Consiglio di Amministrazione si aggiungono poi le tante associazioni che fanno parte di Oida, che partecipano con contributi vari alla vita dell’Orchestra e che sempre più determinano il peso specifico di questa esperienza unica della città di Arezzo che è OIDA Orchestra Instabile di Arezzo.

Fanno parte di Oida: Associazione Arezzo Che Spacca, Associazione Corale Symphonia, Associazione Guido Monaco, Accademia Musicale Valdarnese, Associazione Opera Viwa, Associazione Quinte tra le note, Associazione So.No.Ro., Associazione Voceincanto, Carolina Basagni Centro Danza asd, Scuola di Musica Le 7 Note, Quartetto Cherubini e Spazio Seme. Stretta è la collaborazione sin dagli esordi dell’orchestra con il Liceo Musicale “Francesco Petrarca” di Arezzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oida, Orchestra instabile di Arezzo, accoglie il nuovo consiglio di amministrazione

ArezzoNotizie è in caricamento