Cultura

Concerto in Badia: il “coro” della città per la ricerca medica e la formazione musicale

Il Concerto in Badia, giunto alla sua decima edizione, rappresenta ormai un’iniziativa “corale” che registra la partecipazione di una Fondazione quale la Cesalpino; un’azienda nazionale dell’energia, quale Estra e una scuola, il Liceo Musicale di...

concerto_badia_foto_2

Il Concerto in Badia, giunto alla sua decima edizione, rappresenta ormai un'iniziativa "corale" che registra la partecipazione di una Fondazione quale la Cesalpino; un'azienda nazionale dell'energia, quale Estra e una scuola, il Liceo Musicale di Arezzo. Appuntamento domenica 8 novembre nella Chiesa della Badia di Arezzo con ingresso libero e inizio alle ore 17.30.

"Una serata per il sostegno alla ricerca - ha annunciato stamani il Maestro Roberto Fabbriciani - con il concerto che vedrà il soprano Marianna Prizzon; Massimo Scattolin alla chitarra; il Coro Vox Cordis diretto da Lorenzo Donati; gli allievi del Liceo Musicale Francesco Petrarca; i Musicisti Veneti dell'Orchestra da Camera di Venezia. Verranno eseguite musiche di Donati, Fabbriciani, Sannicandro, Adam e Mozart".

Direttore e solista lo stesso Fabbriciani e la serata verrà presentata da Luisella Botteon.

"Il concerto in Badia - ha sottolineato il Presidente di Estra, Roberto Banchetti - è ormai da tempo diventato un appuntamento di grande interesse, non solo per il suo valore musicale e culturale ma anche per promuovere le finalità della Fondazione che Estra condivide e cioè ricerca scientifica e attività musicali. La collaborazione ha avuto un costante sviluppo in questi anni e si è allargata anche alla promozione della diffusione dei defibrillatori sul territorio. Ed ha proseguito coinvolgendo il Liceo musicale con progetti di formazione e di concrete esperienze messe a disposizione degli studenti. 8 di loro potranno misurarsi domenica prossima in Badia con il pubblico. Sostenere lo sviluppo e la qualità del nostro Liceo Musicale è la conferma del radicamento di Estra nel suo territorio: i risultati del lavoro d'impresa tornano ai comuni e alle realtà culturali e sociali".

Un'esperienza che gli studenti hanno definito straordinaria: "è stato emozionante avere di fronte il Maestro Fabbriciani che ha preparato per noi un bellissimo programma. Esibirsi da solisti sarà una grande emozione".

Un ringraziamento a Fabbriciani è venuto anche dai docenti e dai dirigenti del Liceo Musicale. Il professor Lorenzo Rossi: "il Maestro ha arrangiato i pezzi che verranno presentati in Badia sulla base della preparazione dei nostri studenti. Un lavoro prezioso per la nostra didattica senza dimenticare che questa esperienza ha consentito ai ragazzi di toccare con mano la vita professionale di un musicista".

La Dirigente scolastica Mariella Ristori ha sottolineato l'opportunità che Fondazione Cesalpino ed Estra hanno messo a disposizione: "i nostri studenti hanno avuto ed avranno l'opportunità di mettersi alla prova. Inoltre il coinvolgimento di più soggetti in questo progetto, ha anche il valore di dimostrare l'importanza della collaborazione e del lavorare insieme".

Soddisfazione, infine, anche da parte della Fondazione Cesalpino che ha ideato il Concerto in Badia. Donato Angioli ha evidenziato il valore della ricerca medica: "in collaborazione con il Calcit promuoviamo progetti per le specializzazioni mediche, capaci di avvicinare i giovavi specialisti alla struttura sanitaria. 12 sono i progetti attualmente in corso in vari settori della medicina". E il Presidente della Fondazione, Luigi Vignaroli ha sottolineato come l'iniziativa "Arezzo Cuore" stia dando risultati al di sopra di ogni previsione: "l'obiettivo è diffondere i defibrillatori e formare personale volontario. Avevamo un obiettivo di 200 strumenti e siamo già arrivati a 560. Abbiamo formato 8mila volontari ma, con la collaborazione delle scuole, contiamo adesso di arrivare a 30mila".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concerto in Badia: il “coro” della città per la ricerca medica e la formazione musicale

ArezzoNotizie è in caricamento