Cultura

Concerto in Badia, torna il tradizionale evento della Fondazione Cesalpino per il sostegno alla ricerca

Domenica 21 ottobre alle ore 17,30 alla Chiesa della Badia di Arezzo torna il tradizionale appuntamento della Fondazione Andrea Cesalpino con la XII edizione dell’iniziativa “L’Energia della Musica al servizio della Ricerca”. Protagonisti della...

fondazione cesalpino

Domenica 21 ottobre alle ore 17,30 alla Chiesa della Badia di Arezzo torna il tradizionale appuntamento della Fondazione Andrea Cesalpino con la XII edizione dell'iniziativa "L'Energia della Musica al servizio della Ricerca".

Protagonisti della serata, sostenuta da UBI Banca e presentata da Luisella Botteon, saranno la soprano Susanna Rigacci, il Quartetto di Fiesole composto da Alina Company, Simone Ferrari, Flaminia Zanelli e Sandra Bacci, e il Maestro Roberto Fabbriciani, musicista internazionale e affezionato partner dell'iniziativa. Tutti interpreti di affermato rilievo internazionale.

L'evento è ad ingresso libero ed è dedicato alla raccolta di risorse da destinare allo sviluppo della ricerca e della specializzazione in medicina, in coerenza con gli scopi e l'attività pluriennale della Fondazione Cesalpino.

"Anche quest'anno la Fondazione Cesalpino promuove il Concerto in Badia con la guida magistrale del Maestro Fabbriciani, suo amico e sostenitore - dichiara Paola Butali, Presidente della Fondazione Cesalpino. - Il concerto rientra nella missione che la Fondazione si è proposta da quando è nata: sostenere la ricerca e diffondere il più possibile i contenuti importanti di una buona prevenzione. "Non c'è buona medicina senza una buona ricerca": la cultura, intesa in tutti i suoi aspetti, diventa il veicolo privilegiato per diffondere e sostenere un lavoro che da anni viene svolto a favore della città e della salute dei suoi cittadini. Un grazie anche a UBI Banca che ha fin da subito sostenuto questo progetto."

"È un concerto dedicato alla musica vocale e strumentale da camera, con un programma di grande eleganza e raffinatezza stilistica - sostiene il Maestro Roberto Fabbriciani -, articolato tra il nitore formale di W.A. Mozart, il virtuosismo brillante di A. Roussel e A. Adam e il fascino malinconico ed intensamente espressivo del tardo romantico Langsamersatz di A. Webern."

"La vicinanza a progetti che coniugano attività culturali di livello nazionale con lo sviluppo di finalità sociali in favore della collettività, è parte integrante della missione di UBI Banca - afferma Luca Scassellati, responsabile Direzione Territoriale Arezzo di UBI Banca -. Il Gruppo sostiene costantemente le iniziative di eccellenza nei principali territori in cui opera e da questa volontà nasce la collaborazione di UBI Banca con la Fondazione Cesalpino, storico ente di sostegno alla ricerca della nostra città."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concerto in Badia, torna il tradizionale evento della Fondazione Cesalpino per il sostegno alla ricerca

ArezzoNotizie è in caricamento