Cultura

CinemìCinemà, da Arezzo 3mila euro contro i matrimoni infantili in India

“A nome della Fondazione vi ringrazio per il supporto e l’aiuto alle nostre attività, in particolare alla campagna India’s Daughters, che portiamo avanti da alcuni anni. I vostri studenti hanno contribuito in maniera significativa: il loro...

FOTO_campagna contro matrimoni infantili

"A nome della Fondazione vi ringrazio per il supporto e l'aiuto alle nostre attività, in particolare alla campagna India's Daughters, che portiamo avanti da alcuni anni. I vostri studenti hanno contribuito in maniera significativa: il loro sostegno farà la differenza". Questo il messaggio di ringraziamento che Meenakshi Bahadur, vice preside della Study Hall Educational Foundation di Lucknow, in India, ha voluto inviare ai giovani aretini che negli ultimi mesi hanno preso parte attivamente alla campagna di raccolta fondi Bambine, non spose, promossa dall'associazione culturale CinemìCinemà nell'ambito del percorso di solidarietà Rainbow Project.

Grazie alla preziosa collaborazione di Vestri e degli studenti del Liceo "Francesco Redi" di Arezzo, CinemìCinemà ha raccolto tremila euro, fondi che saranno destinati a sostenere le attività della Study Hall Foundation contro la pratica dei matrimoni infantili, che in India coinvolge ancora il 47% delle ragazze prima dei 18 anni.

L'evento conclusivo della terza edizione di Rainbow Project si terrà giovedì 7 giugno alle 9.20 presso l'aula magna del Liceo "F. Redi": nell'occasione, gli studenti si confronteranno con la mediatrice culturale Mon Adhaulya sul difficile ruolo della donna nella società indiana.

*******************************************************************

La Fondazione Study Hall

La Study Hall è una scuola privata fondata nel 1986 con l'obiettivo di fornire ai suoi iscritti un'istruzione di qualità senza distinzioni, mirata allo sviluppo della creatività individuale e dell'innovazione. Ad oggi, conta più di 1500 studenti suddivisi tra vari indirizzi, in un percorso formativo che arriva fino all'esame di maturità; l'istituto rivolge i suoi corsi anche ai bambini con bisogni speciali, con disagi fisici e psicologici.

Nel 1994 la dott.ssa Urvashi Sahni ha costituito la Study Hall Educational Foundation (SHEF), che porta avanti molteplici iniziative a favore delle classi più povere e della popolazione che vive in zone rurali: dal 2003 la fondazione ha aperto le porte della scuola a più di 600 bambine - le Prerna Girls - provenienti da classi sociali svantaggiate, che hanno così accesso agli stessi locali e strutture dei ragazzi regolarmente iscritti.

L'associazione culturale CinemìCinemà

CinemìCinemà è un'associazione culturale senza scopo di lucro nata nel 2010 per promuovere il Festival omonimo - rivolto agli studenti delle scuole medie inferiori e superiori in Italia e all'estero - a cui si affiancano stage, mostre, cineforum, scambi culturali ed eventi di solidarietà. Tra gli obiettivi principali, la produzione di video e la promozione di laboratori che siano strumenti di crescita e conoscenza, attraverso la valorizzazione del cinema, del teatro e del linguaggio multimediale come strumenti educativi e di incontro tra culture diverse.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CinemìCinemà, da Arezzo 3mila euro contro i matrimoni infantili in India

ArezzoNotizie è in caricamento