Martedì, 27 Luglio 2021
Cultura

Cibo di strada: da Arezzo alla Francia il successo del progetto Streetfood

Il cibo di strada italiano ha sempre più successo Oltralpe. Per la seconda volta in pochi mesi infatti l’Associazione Nazionale Streetfood, nata in Italia dieci anni fa con l’obiettivo di promuovere la qualità dei cibi di strada nazionali e non...

SparklingVan2

Il cibo di strada italiano ha sempre più successo Oltralpe. Per la seconda volta in pochi mesi infatti l'Associazione Nazionale Streetfood, nata in Italia dieci anni fa con l'obiettivo di promuovere la qualità dei cibi di strada nazionali e non solo, è stata scelta da Cagnes Sur Mer, un comune della Regione Alpi Marittime-Provenza-Costa Azzurra per portare i food truck con la tendina al grande evento de La Semaine de la Gastronomie e Boat Show. Dal 28 al 30 settembre quindi, nella centrale Place du General de Gaulle, undici food truck tra italiani e francesi porteranno il cibo di strada di qualità e i territori d'origine alla ribalta in un evento patrocinato dal Consolato italiano a Nizza e dal Comune francese di Cagnes sur Mer. «Con questo evento di crescita e consolidamento dei rapporti tra Associazione Streetfood e autorità locali di prestigio si apre l'opportunità di fare altri eventi futuri in Costa Azzurra. In più sono in cantiere altri eventi in altre parti della Francia. - spiega il presidente e fondatore di Streetfood, Massimiliano Ricciarini - Questo va a creare interessanti alternative per gli operatori del settore che vivono in Italia una situazione di stallo, per la forte inflazione del tema "streetfood" ad opera di molte organizzazioni parallele, spesso improvvisate che fanno il bello ma soprattutto il cattivo tempo per le attività che credono e investono nel settore e accettano di partecipare ormai ai troppi eventi proposti durante l'anno in Italia ».

Un evento importante questo, dopo l'anticipazione fatta a Beausoleil per la festa della Repubblica a giugno scorso: «Oltralpe la cucina italiana gode ancora di molta attenzione e interesse ed è questa una delle direzioni che l'Associazione Streetfood intende seguire nell'ottica della diversificazione e crescita del progetto Streetfood, che resta di fatto sempre un progetto culturale», prosegue Ricciarini.

In allegato il menu dei cibi di strada italiani che saranno protagonisti a Cagnes Sur Mer nel prossimo fine settimana:

Il progetto "4Wheels". I food truck con la tendina sono la grande novità dell'associazione che promuove il cibo di strada di qualità. Sotto il marchio "4Wheels" infatti sono stati selezionati alcuni dei cibi più famosi in Italia e nel mondo cucinati direttamente sui furgoni. Si tratta di un modo di interpretare in chiave moderna il cibo di strada, pur non perdendone i valori essenziali che sono poi quelli raccolti dal decalogo del cibo di strada che l'associazione porta avanti e con il quale seleziona i propri partner.

Dieci anni di Streetfood. Oggi, dopo dieci anni di attività, l'Associazione può vantare numeri importanti per il settore. A partire dagli eventi che in dieci anni hanno toccato oltre 100 città italiane, portando in degustazione centinaia di cibi di strada italiani e non solo, raggiungendo, si stima, circa 6 milioni di appassionati negli oltre 400 eventi messi in piedi. A questi eventi vanno aggiunti, oltre alla somministrazione di cibi "certificati", anche attività culturali collaterali, come le visite guidate ai centri storici delle città che hanno ospitato i cosiddetti "Streetfood Village", ma anche convegni, seminari e master di approfondimento. Oltre a questo sono decine le tesi di laurea alla quali l'associazione ha contribuito, centinaia i professionisti aiutati a entrare in questo settore partendo da zero.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cibo di strada: da Arezzo alla Francia il successo del progetto Streetfood

ArezzoNotizie è in caricamento