Sabato, 12 Giugno 2021
Cultura

La petizione di Academo va avanti: "Rivogliamo la Chimera ad Arezzo". Le motivazioni e i casi simili

La petizione lanciata dall'associazione culturale di Mauro Mariottini è indirizzata al ministro Bonisoli

Come già noto l’associazione culturale Academo sta promuovendo una petizione popolare on line diretta all’Onorevole Ministro per i beni e le attività culturali Alberto Bonisoli al fine di ottenere la ricontestualizzazione della Chimera di Arezzo nella sua sede naturale presso il museo Archeologico Nazionale Gaio Cilnio Mecenate di Arezzo.

Il lancio della petizione

Motivazioni

Il veloce trasferimento a Firenze da parte di Cosimo I dei Medici della mitologica scultura bronzea rinvenuta ad Arezzo il 15/ novembre /1553, per arricchire la propria collezione privata, oltre che aver causato un grande torto agli aretini, ha fatto soprattutto perdere alla Chimera la sua originaria identità, assumendo un significato diverso e nuove funzioni. L’eccellenza della critica mondiale è infatti unanimamente d’accordo che ogni oggetto, rimosso dal contesto originale, perda la sua funzione primaria acquisendo connotazioni diverse.

Il link dove firmare la petizione

Casi simili e clamorosi andati a buon fine con la restitituzione delle opere rubate

Il più noto è quello della Gioconda, giustamente posseduta dal Louvre, perché fu comprata dal Re di Francia Francesco I direttamente da Leonardo. L’opera venne poi rubata da un custode italiano del Louvre nel 1911 e portata a Firenze per venderla. L’uomo fu arrestato, messo in galera e la Gioconda tornò giustamente a Parigi, perché la Francia ne era la legittima proprietaria. Nel caso della Chimera, invece, si tratta di un’ opera trafugata come la Gioconda, ma, al contrario di questa, non è stata restituita. Non ha importanza che il furto sia stato eseguito da un ladro rabberciato, come nel caso della Gioconda o da un Gran Duca come nel caso della Chimera, sempre di furto si è trattato. Quindi, nel caso della Chimera, sussistono i presupposti che motivano ampiamente la giusta pretesa degli aretini di reclamarne la restituzione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La petizione di Academo va avanti: "Rivogliamo la Chimera ad Arezzo". Le motivazioni e i casi simili

ArezzoNotizie è in caricamento