Domenica, 19 Settembre 2021
Cultura

Centinaia in piazza Grande per la serata dedicata a Mecenate

Centinaia di persone hanno partecipato alla serata culturale e musicale dedicata a Mecenate ricordato con gli scritti di Virgilio, Orazio, Properzio, poeti appartenenti al Circolo di Mecenate. L'evento è stato organizzato dalle due più autorevoli...

fraternita mecenate

Centinaia di persone hanno partecipato alla serata culturale e musicale dedicata a Mecenate ricordato con gli scritti di Virgilio, Orazio, Properzio, poeti appartenenti al Circolo di Mecenate. L'evento è stato organizzato dalle due più autorevoli istituzioni culturali di Arezzo: Fraternita dei Laici e Accademia Francesco Petrarca. In Piazza Grande, davanti al Palazzo di Fraternita, acceso ed illuminato in ogni sua parte, la figura storica di Mecenate è ritornata a vivere nella sua città natale. La serata è stata introdotta dal Primo Rettore della Fraternita, Dott Pier Luigi Rossi ed e' stata condotta dal Presidente della Accademia Petrarca, Prof Giulio Firpo. I testi di Virgilio, Orazio, Properzio sono stati recitati da Alessandra Bendino, da Giandomenico Mazzeschi. Teresa Morandini ha eseguito brani musicali con il flauto. La formula di attivare di nuovo il Circolo di Mecenate attraverso l'ascolto dei testi classici di Virgilio, Orazio e Properzio e' stata gradita e ben accolta, base per ulteriori esperienze. Gran parte del numeroso pubblico e' poi entrato nel Palazzo di Fraternita per visitare la Mostra di Minerva, la esposizione orafa e l'intero palazzo di Fraternita. Mecenate ha visto la statua di Minerva, essendo stata fusa nel bronzo in Arezzo anni prima della vita di Mecenate. L'iniziativa, gradita dagli Aretini, ha avuto lo scopo culturale di recuperare la memoria della storia di Arezzo per generare e diffondere l'identità e il senso di appartenenza alla millenaria nostra civiltà Aretina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centinaia in piazza Grande per la serata dedicata a Mecenate

ArezzoNotizie è in caricamento