menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
carnevale-mea

carnevale-mea

Carnevale storico della Mea: si costituisce il consiglio direttivo

Il Carnevale storico rappresenta la tradizione di Bibbiena, le sue radici, un patrimonio culturale di notevole valore. Un valore così grande che l’Amministrazione comunale si è fatta promotrice di un percorso di rinnovamento anche all’interno del...

Il Carnevale storico rappresenta la tradizione di Bibbiena, le sue radici, un patrimonio culturale di notevole valore. Un valore così grande che l'Amministrazione comunale si è fatta promotrice di un percorso di rinnovamento anche all'interno del Consiglio Direttivo, allo scopo di fare tesoro di una grande eredità - quella lasciata da Daniele Senzi - e in un'ottica di coinvolgimento attivo di tutti quei soggetti e associazioni che convergono nel centro storico. Spingere sul valore turistico di una manifestazione, ma anche mantenere la stessa viva all'interno del tessuto sociale. Queste in sostanza le volontà dell'Amministrazione rappresentata dal vice Sindaco Francesca Nassini.

L'elezione del nuovo consiglio direttivo, avvenuta a fine ottobre, ha rappresentato pertanto la conclusione di un percorso, attivato nel mese di marzo 2016, finalizzato a coinvolgere attivamente le associazioni che concentrano la loro attività nel centro storico di Bibbiena nella programmazione ed organizzazione delle manifestazioni legate alla rievocazione del carnevale e della leggenda della Mea.

Il nuovo consiglio direttivo è formato da: Francesca Nassini, Mario Bertelli, Carla Casucci, Lucia Cipriani, Toni Giannini, Alessandro Giovannini, Valentina Lattari, Giuseppe Marzi, Silvano Polverini, Paolo Santini.

Francesca Nassini commenta: "Dalla tradizione, una nuova spinta verso il futuro della nostra città. La storia, infatti, rappresenta il nostro cuore, ciò che siamo stati, ma anche ciò che vorremmo essere: una comunità in cammino, che condivide, progetta percorsi diversi, si rinnova sempre allo scopo di mantenere viva la cultura del luogo con tutte le sue componenti sociali. Ritengo questo passaggio fondamentale per Bibbiena e ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile questo nuovo avvio. Un grazie di cuore va ovviamente a Daniele Senzi, grazie al quale Bibbiena può fregiarsi di una manifestazione unica in Italia".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Coronavirus, altri 76 contagi nell'Aretino e 29 persone guarite

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    La ricetta dei waffles

  • Psicodialogando

    I 4 motivi che spingono una donna verso l'uomo di potere

  • Calcio

    Arezzo-Matelica. Le pagelle di Giorgio Ciofini

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento