Borsa di studio Edo Gori, oltre 500 elaborati presentati: venerdì la premiazione

Per ogni sezione saranno i primi tre classificati ad essere premiati dal rettore del quartiere di Porta Santo Spirito Ezio Gori

Edo Gori

Sono oltre 500 gli elaborati che la giuria ha dovuto esaminare  per scegliere i vincitori della tredicesima edizione del concorso "La mia Giostra del Saracino" borsa di studio in memoria di "Edo Gori" che vede come protagonisti gli alunni delle scuole elementari di Arezzo.

Il concorso si struttura in due sezioni la prima "Grafica e Pittura" riservata agli alunni delle classi II e III elementare, la seconda "Narrativa" dedicata alle classi di IV e V elementare.

Per ogni sezione saranno i primi tre classificati ad essere premiati dal Rettore Ezio Gori, dalle massime autorità giostresche e della città che interverranno alla cerimonia di venerdì 24 maggio. 

Premio speciale anche alle classi degli alunni vincitori. 

Al termine un riconoscimento particolare verrà consegnato alla scuola che ha consegnato il maggior numero di elaborati in relazione alla percentuale degli iscritti alla scuola medesima.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per chi non potrà essere presente ed è comunque interessato ad ammirare la mostra degli elaborati, il Museo sarà aperto sabato 25 e domenica 26, dalle ore 15.30 alle ore 19.30

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Toscana: oggi 866 nuovi casi, 13 i decessi. La mappa provincia per provincia

  • Nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre: ipotesi coprifuoco. Novità su scuola e bus

  • Coronavirus: +812 casi oggi in Toscana e due morti. I dati, provincia per provincia

  • Coronavirus, il bollettino della Asl: 64 nuovi positivi nell'Aretino. Ci sono bimbi, studenti e insegnanti

  • "In terapia intensiva anche 50enni senza patologie pregresse", così la nuova ondata del Coronavirus

  • Lo sfogo del direttore di Rianimazione: "Abbracci senza mascherina, la gente non ha capito. Mi sono stancato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento