Martedì, 21 Settembre 2021
Cultura

Balestrieri Sansepolcro, amarezza per l'esito del torneo Bai

“Il risultato agonistico ci ha lasciato con un po’ di amaro in bocca, ma credo che il significato di questa edizione vada oltre la componente tecnica e la bravura di coloro che si sono avvicendati sui banchi di tiro”. Così Dario Casini, presidente...

torneo bai gubbio 2017

"Il risultato agonistico ci ha lasciato con un po' di amaro in bocca, ma credo che il significato di questa edizione vada oltre la componente tecnica e la bravura di coloro che si sono avvicendati sui banchi di tiro". Così Dario Casini, presidente della Società dei Balestrieri di Sansepolcro, commenta l'esito del torneo Bai (Balestra Antica all'Italiana) disputatosi domenica 23 luglio scorso in piazza Grande a Gubbio.

"Quando perdi un titolo individuale all'ultimo tuffo, con tutti i complimenti all'eugubino Alessandro Mancini - prosegue il presidente Casini - è normale che la delusione diventi maggiore. Tuttavia, con la presenza per la prima volta della Compagnia di Assisi abbiamo dato un segnale importante anche sul piano organizzativo, perché comunque dovevamo superare le eventuali incertezze legate alla presenza di una terza società. Abbiamo ricostituito il legame storico fra Gubbio, Sansepolcro e Assisi in nome anche della balestra e mi fatto piacere la presenza fra il pubblico in tribuna del neo-presidente della Federazione Balestrieri Sammarinesi, Stefano Ugolini, il quale ha potuto farsi un'idea di ciò che il Bai potrebbe diventare con anche la rappresentanza della Repubblica del Titano. Spero che il pomeriggio di Gubbio abbia convinto gli amici di San Marino a capire che il loro contributo diventa fondamentale per dare forza a una tradizione che è tipica del centro Italia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Balestrieri Sansepolcro, amarezza per l'esito del torneo Bai

ArezzoNotizie è in caricamento