Sabato, 25 Settembre 2021
Cultura

Arezzo, brindisi amaranto con i vini di Fraternita

Il Magistrato e il Primo Rettore della Fraternita dei Laici, Pier Luigi Rossi hanno concesso una fornitura dei vini prodotti dalle Tenute della Fraternita per festeggiare la cena amaranto dell'Arezzo in un noto locale della città. "Un semplice...

Il Magistrato e il Primo Rettore della Fraternita dei Laici, Pier Luigi Rossi hanno concesso una fornitura dei vini prodotti dalle Tenute della Fraternita per festeggiare la cena amaranto dell'Arezzo in un noto locale della città.

"Un semplice gesto - spiega il primo rettore della Fraternita -, ma moto simbolico, di unire la passione sportiva della città alla più antica ed autorevole Istituzione Pubblica di Arezzo. La Fraternita vuole essere vicina alla popolazione in questo momento di gioia. La squadra ha rappresentato con dignità la nostra comunità aretina".

Le Faternita è proprietaria 1200 ettari di terreni e di 45 ettari di vigneti, con una produzione di 4000 quintali di uva all'anno.

Produce vini con sette etichette che sono commercializzati in 12 nazioni estere, Città del Vaticano compreso. Con una strategia agricola e commerciale, determinata ed innovativa, il marchio

Tenute di Fraternita si sta affermando anche nei consumi degli aretini. Il Palazzo di Fraternita è stato aperto ed illuminato nella notte della festa amaranto in Piazza Grande per attestare l'attenzione verso un evento significativo dell'orgoglio di appartenere ad una millenaria Comunità.

"Uniti per Arezzo, per far ripartire la nostra città, la squadra e l'economia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arezzo, brindisi amaranto con i vini di Fraternita

ArezzoNotizie è in caricamento