Giostra, Sant'Andrea vince con 9 punti e conquista la sua 37esima lancia

E' tripudio bianco verde. La fortuna, ma anche la bravura, dell'esordiente e l'esperienza del veterano. Capacità e strategia hanno portato la 37esima lancia a Porta Sant'Andrea che ha vinto al 136esima edizione della Giostra del Saracino. E'...

vittoria sant'andrea2

E' tripudio bianco verde. La fortuna, ma anche la bravura, dell'esordiente e l'esperienza del veterano. Capacità e strategia hanno portato la 37esima lancia a Porta Sant'Andrea che ha vinto al 136esima edizione della Giostra del Saracino.

E' stato Tommaso Marmorini, giovane giostratore alla sua prima esperienza da titolare, a illuminare il torneo. Suo l'unico 5 marcato. Enrico Vedovini ha poi giocato la carta più sicura: bastava un 4 per vincere, e tanto ha marcato, senza assumersi rischi inutili.

Esordio difficile, difficilissimo a Porta Crucifera. Gli esoridenti Adalberto Rauco e Lorenzo Vanneschi hanno concluso la Giostra con 5 punti: 3 marcati dal primo e 2 dal secondo.

Delusione immensa a Porta Santo Spirito. I ragazzi terribili, Elia Cicerchia e GianMaria Scortecci, sono usciti in lacrime da piazza Grande. Scortecci ha corso per primo e ha marcato 3 punti. Cicerchia non ha fatto molto di più: mentre la piazza si aspettava un 5, l'araldo ha annunciato solo 4 punti.

Porta del Foro ci ha creduto, ma non è bastato. Parsi, emozionatissimo alla sua seconda giostra, ha marcato 4 punti. Vernaccini ha cercato il 5, ha trovato un 4 che non è stato sufficiente.

E la lancia è arrivata dritta dritta a Sant'Andrea, quartiere già reduce della vittoria di settembre che oggi ha agganciato Colcitrone, portando in piazza San Giusto la 37esima lancia.

****

Si corre Giostra.

E' con il quinto colpo di mortaio che Arezzo rivolge lo sguardo verso Piazza Grande dove alle 21,30 in punto prende il via la 136esima edizione della Giostra del Saracino.

Una manifestazione che scalda il cuore di tutta la popolazione e che ogni anno richiama oltre cinquemila spettatori proventi da tutti gli angoli della provincia e del mondo.

Ad essere contesa è la Lancia d'Oro realizzata dal maestro Francesco Conti con il prezioso contributo artistico e pittorico di Vittorio Angini e dedicata ai 50 anni della Fiera Antiquaria.

In tutto sono tre i giostratori al loro primo debutto nel ruolo di titolari.

Adalberto Rauco è il giostratore più giovane a scendere in lizza.

Ha 23 anni ed è la prima volta che indossa i panni del cavaliere titolare.

Lo scorso anno con i colori di Porta del Foro è riuscito a vincere la Prova Generale della Giostra di settembre in coppia con Davide Parsi.

Lorenzo Vanneschi è pronto a difendere i colori del proprio quartiere. 24 anni è anche lui, come il compagno Rauco, all’esordio nei panni di titolare. Per Porta Crucifera ha corso e vinto in coppia con Jacopo Francoia la Prova Generale del 16 giugno 2017. Cercherà la vittoria in sella a Carlito Brigante, destriero che in passato è stato utilizzato anche da Carlo Farsetti e Luca Veneri.

Davide Parsi ha 26 anni ed è stato scelto dal quartiere di Porta del Foro come cavaliere titolare per la seconda volta. Il suo debutto in piazza Grande è avvenuto lo scorso anno sempre al fianco di Andrea Vernaccini. Questa volta affronta il Re delle Indie in sella a Nuvola. Insieme aGabriele Innocenti ha vinto le tre edizioni della Prova Generale del 2016 mentre, con Adalberto Rauco si è aggiudicato l’edizione del 1 settembre 2018.

Andrea Vernaccini è uno dei cavalieri giallocremisi che per più volte ha tentato di conquistare la vittoria. 33 anni ha debuttato il 20 giugno 2015. In tutto sono sette le edizioni della Giostra che negli anni lo hanno visto come protagonista nel ruolo di cavaliere titolare.

In piazza, oggi, scenderà con Kim detta Brighella cavalla con la quale ha corso tutte e sette le Giostre passate. Elia Cicerchia con i suoi 26 anni è uno dei veterani della piazza in questa edizione della Giostra del Saracino. Il suo debutto è avvenuto il 20 giugno 2012 in coppia con Gianmaria Scortecci. Al suo attivo conta 13 Giostre disputate di cui 8 vinte. In lizza scenderà in sella a Napoleone cavallo che ha già assaggiato la piazza in passato. Gianmaria Scortecci ha 33 anni e scenderà in lizza in sella a Doc.

Anche per lui sono 13 le Giostre disputate e otto quelle vinte insieme al compagno Elia Cicerchia. Nell'anno di esordio riuscì a strappare la vittoria spezzando la lancia.

Enrico Vedovini ha 42 anni, 35 Giostre corse e 11 vittorie conquistate durante la sua prestigiosa carriera. Per molti è considerato l'uomo da battere e il cavaliere più talentuoso di questa edizione della Giostra del Saracino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Il suo esordio è avvenuto il 17 giugno 2001 in coppia con il Re della Piazza Martino Gianni. In lizza scenderà con Peter Pan, altro veterano di Giostra. 19 anni, 21 Giostre corse e 7 lance d'oro vinte. Tommaso Marmorini è un altro cavaliere esordiente di questa Giostra del Saracino. Ha 26 anni e in passato ha disputato 4 Prove Generali per Porta Sant'Andrea. Non è riuscito a conquistare alcuna vittoria.

Quella di oggi è la sua Giostra di esordio nei panni di cavaliere titolare. In lizza si presenterà con Sybilla cavallo con il quale Stefano Cherici, ex cavaliere biancoverde, ha corso e vinto l'edizione di settembre 2017.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm in arrivo entro il 9 novembre. Possibili restrizioni nella mobilità tra Regioni

  • Coronavirus, 1823 casi in Toscana. 15 i decessi in 24 ore

  • Dilettanti, è ufficiale: stop ai campionati

  • Covid. Ecco la nuova ordinanza regionale. Giani: "Verso didattica a distanza e presenze contingentate nei centri commerciali"

  • Coronavirus nell'Aretino: +252 casi oggi. I contagi per comune. Esauriti i posti in Terapia intensiva al San Donato

  • Schianto frontale tra un furgone e un bus di linea: c'è un ferito grave

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento