Arezzo, al via la "Festa della voce"

Si apre un fine settimana a tutta musica corale per Arezzo, che da oggi (venerdì 16) a domenica 18 giugno 2017 ospiterà circa 250 coristi provenienti da tutta Italia in occasione della Festa della Voce, la manifestazione ideata dall’associazione...

vox cordis

Si apre un fine settimana a tutta musica corale per Arezzo, che da oggi (venerdì 16) a domenica 18 giugno 2017 ospiterà circa 250 coristi provenienti da tutta Italia in occasione della Festa della Voce, la manifestazione ideata dall’associazione Insieme Vocale Vox Cordis per celebrare la Festa europea della Musica e organizzata con il patrocinio del Comune di Arezzo e del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

La Festa della Voce, che giunge quest’anno alla sua quinta edizione, propone un intenso programma di incontri, concerti e atelier di approfondimento sulla voce e le tecniche vocali con docenti di livello internazionale: i direttori di coro Gary Graden dalla Svezia per la musica contemporanea, Maja Cilenšek dalla Slovenia per le voci bianche, e dall’Italia Lorenzo Donati per la polifonia e Lorenzo Fattambrini per il vocal pop.

Sei i luoghi coinvolti nell’evento: la Fondazione Guido d’Arezzo, il Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II e la Casa delle Culture, che ospiteranno gli stage formativi, il Circolo Artistico per la festa di sabato, riservata agli iscritti, poi la chiesa dei Santi Michele e Adriano e la Badia delle Sante Flora e Lucilla, dove si terranno invece i concerti aperti al pubblico, tutti ad ingresso gratuito.

Sarà proprio un concerto ad inaugurare la tre-giorni stasera (venerdì 16 giugno) alle ore 21 nella chiesa dei Santi Michele e Adriano: l’lnsieme Musicale Vox Cordis diretto dal maestro Lorenzo Donati e accompagnato dall’omonimo ensemble strumentale si esibirà nell’esecuzione della Buona Novella di Fabrizio de Andrè, arrangiata per coro e strumenti dal maestro Donati. Nell’interpretazione inedita del coro aretino prenderà così nuova vita il concept album inciso dal cantautore genovese nel 1970 e ispirato ad alcuni Vangeli Apocrifi per sottolineare gli aspetti più umani della vicenda del Cristo. Il concerto è dedicato alla memoria di Massimo Conserva, primo presidente dell’Associazione Insieme Vocale Vox Cordis.

Oltre ai seminari più approfonditi, riservati ai coristi partecipanti, il programma della Festa della Voce include anche quest’anno i seminari brevi aperti gratuitamente a tutti gli appassionati di polifonia, che nelle scorse edizioni hanno riscosso grande successo. Tre quarti d’ora da passare insieme ad un esperto nella Casa delle Culture per affrontare i temi più curiosi legati al mondo della musica corale: sabato dalle ore 9 alle 9,45 risveglio muscolare con Elisa Pasquini, che parlerà del corpo nel canto; alle 14. 30 Marco Fornasier interverrà sull’uso della voce nella musica rock; alle 18,15 Simone Faraoni rivelerà la genesi degli stornelli toscani e, infine, domenica mattina dalle 8.30, un nuovo risveglio con il canto gregoriano a cura della Schola Gregoriana Vox Cordis.

Domenica 18 giugno dalle ore 11 la cerimonia di chiusura, aperta a tutta la cittadinanza: i coristi sfileranno per le vie del centro insieme agli Sbandieratori di Arezzo, che porteranno nella Festa della Voce un po’ della magia vissuta in piazza Grande la sera prima, durante la Giostra del Saracino. Poi, alle ore 11.30 nella chiesa di Badia il concerto finale che vedrà impegnati tutti i partecipanti sotto la direzione dei maestri Maja Cilenšek, Lorenzo Donati, Lorenzo Fattambrini e Gary Graden.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I cori iscritti all’edizione 2017 della Festa della Voce sono il Roma Vocal Ensemble di Roma, la Corale santa Cecilia di Visone (AL), il Coro Calicantus di Pergine Valsugana (TN), il

Kantika Vocal ensemble di Pellezzano (SA), Les Jeunes Chanteurs de la tour di Gignod (AO), il Coro Canto leggero di Aosta e il Coro Francesco Sandi di Feltre (BL). “Con la Festa della Voce ci uniamo idealmente al programma della Festa europea della Musica, che si celebra ogni anno il 21 giugno in occasione del solstizio d’estate”, spiega il neopresidente dell’associazione Insieme Vocale Vox Cordis Bruno Martelli, “il nostro cammino di crescita, condivisione e passione per il canto polifonico continua e si arricchisce quest’anno di nuovi atelier e nuove partecipazioni, grazie alla presenza di alcuni fra i migliori docenti in Europa. Saranno con noi coristi di tutta Italia, da Aosta a Salerno, per celebrare la bellezza del cantare insieme. Sono certo che la città di Arezzo saprà accoglierli al meglio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento