Martedì, 27 Luglio 2021
Cultura

Antiquariato, danza e concerti: marzo apre il sipario all'insegna del divertimento

VENERDI' 2 MARZO Arezzo Arezzo Al circolo Aurora, Eva Malacarne con il suo nuovo progetto Tierras. È un percorso tra le tradizioni musicali dell’area mediterranea, dal mondo lusitano all’Africa, dai Balcani all’oltralpe, dal Maghreb alle...

fiera antiquaria-3

VENERDI' 2 MARZO

Arezzo

Arezzo Nell'ambito delle iniziative per il 50° anniversario della Fiera Antiquaria, in occasione dell'edizione di marzo, la Fondazione Ivan Bruschi, per dare risalto alla centralità della figura femminile nell'arte, invita a visitare la Casa Museo con un'attenzione particolare alle straordinarie opere che, all'interno dell'eclettica collezione dell'antiquario "padre" della Fiera aretina, celebrano l'espressione artistica della femminilità. Si parte dalla misteriosa Venere di Arezzo, scultura attribuita al periodo Paleolitico, per passare all'elegante Tanagrina, statuetta ellenistica in terracotta del IV secolo A.C., ed arrivare ai preziosi dipinti di Pietro Benvenuti "Teresa Mozzi con figlio" e di Giorgio Vasari "Nobildonna con figlio".

Di singolare bellezza anche i cofanetti degli "Embriachi", realizzati dall'omonima bottega nel XV secolo, che rappresentavano un ricco dono per giovani donne in procinto di sposarsi e tutta la collezione di gioielli femminili dall'epoca etrusca-romana fino al XIX secolo.

Proprio seguendo questa linea dedicata alle opere d'arte legate all'universo femminile, domenica 4 marzo dalle ore 10,30 sarà possibile visitare Casa Bruschi in compagnia del Centro Guide di Arezzo e Provincia, con lo speciale "Scopri Arezzo: la donna nell'arte". Il percorso prevede anche la visita guidata dei principali monumenti cittadini al costo di ?10 a persona ed è gratuito fino a 12 anni. Per informazioni e prenotazioni: 334 3340608 - info@centroguidearezzo.it

Arezzo Nell'ambito delle iniziative per il 50° anniversario della Fiera Antiquaria, in occasione dell'edizione di marzo, la Fondazione Ivan Bruschi, per dare risalto alla centralità della figura femminile nell'arte, invita a visitare la Casa Museo con un'attenzione particolare alle straordinarie opere che, all'interno dell'eclettica collezione dell'antiquario "padre" della Fiera aretina, celebrano l'espressione artistica della femminilità. Si parte dalla misteriosa Venere di Arezzo, scultura attribuita al periodo Paleolitico, per passare all'elegante Tanagrina, statuetta ellenistica in terracotta del IV secolo A.C., ed arrivare ai preziosi dipinti di Pietro Benvenuti "Teresa Mozzi con figlio" e di Giorgio Vasari "Nobildonna con figlio".

Di singolare bellezza anche i cofanetti degli "Embriachi", realizzati dall'omonima bottega nel XV secolo, che rappresentavano un ricco dono per giovani donne in procinto di sposarsi e tutta la collezione di gioielli femminili dall'epoca etrusca-romana fino al XIX secolo.

Proprio seguendo questa linea dedicata alle opere d'arte legate all'universo femminile, domenica 4 marzo dalle ore 10,30 sarà possibile visitare Casa Bruschi in compagnia del Centro Guide di Arezzo e Provincia, con lo speciale "Scopri Arezzo: la donna nell'arte". Il percorso prevede anche la visita guidata dei principali monumenti cittadini al costo di ?10 a persona ed è gratuito fino a 12 anni. Per informazioni e prenotazioni: 334 3340608 - info@centroguidearezzo.it

Arezzo Appuntamento, nel fine settimana, con la 6° rassegna e stage "Mercatino in danza" e il concerto "25esimo anniversario Mercatino in Concerto". Due eventi pro Calcit, dalla tradizione ormai consolidata, con direttore artistico Greta Palazzini. Le manifestazioni, nel segno del volontariato e della raccolta fondi, sono in programma ad Arezzo Fiere e Congressi da venerdì 2 a domenica 4 marzo. In questa occasione si svolgerà anche il secondo Galà Calcit "Otello Bracci". Al "Mercatino in danza" si sono iscritti in 429, appartenenti a numerose scuole di ballo, non solo cittadine, ma anche della provincia. Con le iscrizioni sono stati già raccolti 3450 euro. In programma quattro spettacoli di danza e due conferenze: "L'hip-hop dagli Usa ad Arezzo" di Vittoria Chapkis e "Fai il passo giusto" di Carolina Basagni e Fabrizio Betti.

Il concerto, che rientra nei festeggiamenti per i 40 anni del Calcit, si terrà sabato alle 21: in scena andranno l'Open Orchestra diretta dal Maestro Carmelo Giallombardo con direzione artistica di Maria Paola Pasquini. Il Coro Symphonia diretto dal Maestro Gaia Matteini, il Coro Voceincanto diretto dal Maestro Gianna Ghiori, il Duo Guinette con il Maestro Giulio Cuseri al clarinetto e il Maestro Roberto Rossi alla chitarra. Il Jazz Club Arezzo con le esibizioni di Maurizio Bozzi, Gianni Cinelli, Andrea Donnini e Andrea Croci. Le performance del Maestro Roberto Locci al basso e di Claudio Santori al pianoforte, della soprano Silvia Martinelli accompagnata al pianoforte dal Maestro Andrea Trovato. Di Duccio Niccolini che si esibirà allo xilofono, pianoforte e batteria. Infine, sul palco anche lo Schola Cantorum Saione diretto dal Maestro Alessandro Tricomi che si esibirà anche come pianista.

Le manifestazioni hanno il patrocinio dell'assessorato alle politiche sociali, familiari e sanitarie del Comune di Arezzo.

Brooklyn, novembre 1938. Sylvia Gellburg, ebrea, casalinga, viene improvvisamente colpita da un'inspiegabile paralisi agli arti inferiori. Il medico, Herry Hyman, suo coetaneo e conoscente, è convinto della natura psicosomatica del male e, al tempo stesso, è sentimentalmente attratto dalla donna. Il marito, Phillip, non riesce ad accettare quanto sta accadendo. Ben presto emerge che Sylvia è ossessionata dalle notizie delle persecuzioni contro gli ebrei in Germania. Sono gli echi della Kristallnacht che la angosciano, ma anche altre frustrazioni e inquietudini.

Miller affronta il tema dell'Olocausto attraverso la ricerca delle percezioni e delle sensazioni. L'ambientazione della commedia è una Brooklyn isolata e provinciale, soddisfatta della propria mediocrità.

San Giovanni Valdarno Alle ore 21,15 nuovo appuntamento con lo spettacolo teatrale UN COMICO FATTO DI SANGUE di e con Alessandro Benvenuti che torna con il suo lucido sarcasmo a colpire le debolezze della nostra società presente. Scritto e diretto da Alessandro Benvenuti, con la collaborazione drammaturgica di Chiara Grazzini, produzione Arca Azzurra Teatro.

Gli autori analizzano con un linguaggio comico, rapido e incisivo, passando attraverso cinque momenti chiave,

il progressivo degenerare dei rapporti di una famiglia, marito, moglie, due figlie e qualche animale... di troppo.

Più i fatti si fanno seriamente preoccupanti e più, nel raccontarli, diventano, per chi li ascolta, divertenti.

Un' analisi, con linguaggio comico e con chirurgica spietatezza dei rapporti tra i membri di una famiglia che sa tanto d'Italia, di questa nostra Italia che ha perso la bussola del buon senso e naviga ormai a vista nel mare dell'incertezza. Una commedia in cinque atti rapidi ed incisivi dove nessuna parola è messa lì per caso.

Biglietti : Platea - Interi ? 15,00 - Ridotti ? 13,00 / Galleria - Interi ? 13,00 - Ridotti ? 11,00

Prenotazione: 366 2262506 , dalle ore 10.00 alle ore 13.00 dal lunedi al venerdi

Prevendita: 3 giorni prima di ogni spettacolo e il giorno stesso dello spettacolo dalle ore 16.00 alle ore 19.00

Riduzioni: under 26 anni, over 65 anni, soci Coop-unicoopfirenze, soci Associazione Pro Loco SGV

abbonati stagioni teatrali dei Comuni di Cavriglia e Castelfranco Piandiscò

Promozioni biglietti Coop: 1000 punti mille emozioni - info e adesioni punti vendita Unicoop Firenze,

UNDER 30.it - il teatro per i giovani a 5 euro, vai su under30.it

Info: Comune di San Giovanni Valdarno Servizio Cultura tel. 055 9126283; teatro@comunesgv.it; Teatro Masaccio tel. 055 945189
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Antiquariato, danza e concerti: marzo apre il sipario all'insegna del divertimento

ArezzoNotizie è in caricamento