Cultura

Antiquaria, Comanducci: "Triplicati i visitatori ed espositori record. Così abbiamo riempito Arezzo"

Pubblico triplicato, espositori in crescita, eventi che sono piaciuti agli aretini. E' ancora presto per fare un bilancio complessivo di questa storica Fiera Antiquaria, ma Marcello Comanducci, assessore al turismo, non nasconde l'entusiasmo e...

drive in 4

Pubblico triplicato, espositori in crescita, eventi che sono piaciuti agli aretini. E' ancora presto per fare un bilancio complessivo di questa storica Fiera Antiquaria, ma Marcello Comanducci, assessore al turismo, non nasconde l'entusiasmo e l'ottimismo per queste due giornate da leoni della città.

"E' andata benissimo, oggi ci aspettiamo gli stessi numeri di ieri: se ci sarà una replica possiamo davvero dire che è stata una fiera da incorniciare. Il tutto esaurito degli espositori da tempo non si verificava. E per noi è una conferma: la Fiera va bene se si riesce a comunicarla bene".

Questa edizione è stata incentrata sul Sessantotto, più modernariato che antiquariato, come si sono amalgamati questi due aspetti?

In realtà avevamo iniziato a promuovere circa due mesi e mezzo fa la Fiera puntando sul suo anniversario. Avevamo preso in considerazione soprattutto gli aspetti tradizionali. Ma non riuscivamo ad avere feedback da giornali e media nazionali. Perché? Ci sono ormai troppe fiere antiquarie di alto livello e il solo anniversario, nonostante la sua importanza, non riusciva a catturare l'attenzione. Allora abbiamo capito che ci dovevamo inventare qualcosa di nuovo, di strumentale per puntare i riflettori su Arezzo. E abbiamo pensato agli anni Sessanta e al '68 in particolare.

Quali sono i numeri di questa edizione?

Si è parlato di 30mila presenze sabato e spero di replicare oggi. In media la Fiera Antiquaria conta circa 10mila visitatori e plausibile che siano triplicati adesso. Inoltre non c'è stata la concertazione dell'afflusso in un solo orario come accadeva durante Back In Time: da quanto ci raccontano ristoratori e proprietari di bar, il flusso in centro è stato continuo, dalla mattina alla sera. Sold out ovunque in centro. Certo quella di oggi è una giornata delicata, vedremo cosa accadrà. Sarebbe bello davvero se riuscissimo a fare gli stessi numeri di ieri.

E qual è stato fino ad ora il giudizio degli espositori?

Le voci sono differenti: alcuni hanno venduto molto. Altri meno. Ma è tutto molto relativo: dipende da quali oggetti si vendono, dalla qualità, dai costi. Noi ce l'abbiamo messa tutta per portare persone interessate: il piano marketing è stato fatto in modo mirato. Testate di settore e testate turistiche di livello nazionale sono state raggiunte. Confidiamo che con il tempo, con l'aumentare delle presenze decollino anche le vendite. E' l'unico modo per rilanciare la Fiera: se gli espositori riusciranno a lavorare, torneranno. Ed è per questo che molti eventi li abbiamo tenuti nel cassetto per l'edizione di luglio. Quando continueremo a festeggiare questo anniversario.

Intanto ieri sera anche il Prato è stato invaso dal pubblico. Musica, ma anche. I Camaleonti hanno tenuto alta l'attenzione in un Prato colmo di pubblico. Sessantenni che per una notte hanno riassaporato l'atmosfera della loro gioventù. E si sono riscoperti ragazzi.

Ecco le immagini della notte di ieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Antiquaria, Comanducci: "Triplicati i visitatori ed espositori record. Così abbiamo riempito Arezzo"

ArezzoNotizie è in caricamento