Lunedì, 27 Settembre 2021
Cultura

Anghiari si prepara al Palio della Vittoria

Si è svolta questa mattina alle ore 11:30 nell’incantevole Giardino di Villa Gennaioli la conferenza stampa di presentazione del Palio della Vittoria 2017, manifestazione in programma ad Anghiari giovedì 29 giugno a ricordo della Battaglia di...

Si è svolta questa mattina alle ore 11:30 nell'incantevole Giardino di Villa Gennaioli la conferenza stampa di presentazione del Palio della Vittoria 2017, manifestazione in programma ad Anghiari giovedì 29 giugno a ricordo della Battaglia di Anghiari combattuta proprio in quel giorno nel 1440 e successivamente immortalata dal maestro Leonardo Da Vinci. In questa circostanza è stato illustrato il programma della 15° edizione dell'epoca moderna del Palio della Vittoria, l'evento organizzato dall'Associazione Culturale Palio della Vittoria con il patrocinio del Comune di Anghiari e con il sostegno della Banca di Anghiari e Stia Credito Cooperativo, di Estra e di Coingas.

Alla conferenza stampa sono intervenuti il sindaco di Anghiari Alessandro Polcri, il vicario della Magistratura del Palio Miriam Petruccioli, i rappresentanti dell'Associazione Culturale Palio della Vittoria, del corteo storico di Anghiari, il maestro di campo Valter Capacci ed alcuni atleti della squadra di casa. Presenti anche i rappresentanti degli sponsor principali: per la Banca di Anghiari e Stia Credito Cooperativo il vicedirettore Maurizio Del Barba, per Estra il presidente Francesco Macrì e per Coingas in rappresentanza del CdA Carla Gigli. Un ringraziamento da parte di tutti gli intervenuti alla signora Carla Masetti Gennaioli e alla Fondazione Marco Gennaioli Onlus per aver ospitato nel meraviglioso giardino la conferenza stampa.

La giornata di giovedì 29 giugno si aprirà alle ore 18:30 con la rievocazione storica e con l'arrivo in Piazza Baldaccio dei Sindaci e dei gruppi storici dei comuni partecipanti e vivrà il momento più atteso al calar del sole con l'inizio della corsa in salita (1440 metri dalla Cappella della Vittoria situata nella pianura che lega Anghiari e Sansepolcro fino a Piazza Baldaccio) e che assegnerà al Comune vincitore l'ambito palio. Lo scorso anno ad aggiudicarsi il titolo fu Arezzo con Massimo Arrigucci. La rievocazione vedrà la presenza dei gruppi storici di Firenze, Arezzo, Sansepolcro ed Anghiari, la corsa sarà trasmessa in diretta streaming via web e nel maxischermo posizionato in Piazza Baldaccio. Ogni Comune potrà presentare al via della corsa un massimo di 7 atleti (uno in più Arezzo che si aggiudicò il Palio nel 2016). "Sono già iscritti alla competizione 63 corridori - ha spiegato il maestro di campo Valter Capacci - in rappresentanza di ben 11 Comuni, ma la lista non è ancora completa e il numero dei partecipanti potrebbe aumentare in prossimità della gara".

Le iniziative collaterali inizieranno sabato 24 giugno con la mostra "La moda rinascimentale dopo la Battaglia" (in programma nell'atro di Palazzo Pretorio fino al 2 luglio), proseguiranno domenica dalle 8:30 alle 16:00 con il "Primo Torneo Nazionale Arcieri LAM nel centro storico di Anghiari e si concluderanno mercoledì 28 giugno con la sfilata del corteo storico e la "Benedizione del Palio" alle ore 20:30 e con il "Convivio Medievale" fissato per le ore 21:15 in Via Mazzini.

Giovedì 29 giugno sarà invece il gran giorno del Palio della Vittoria 2017. Il programma si aprirà ore alle 18:30 con la rievocazione storica, vivrà il momento clou con l'emozionante corsa in salita e si concluderà subito dopo la gara con l'affascinante e gustosa "Cena sulle Antiche Mura".

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Alessandro Polcri (Sindaco di Anghiari). "Ringrazio l'Associazione Culturale Palio della Vittoria e i volontari che collaborano all'organizzazione di questo evento, che è uno tra i più significativi della stagione anghiarese. Un ringraziamento va anche ai prestigiosi sponsor che hanno contribuito alla realizzazione della manifestazione. Il Palio della Vittoria è importante sotto il profilo storico perché ci riporta alla Battaglia di Anghiari del 1440 e al dipinto di Leonardo da Vinci ed è particolarmente affascinante per il tipo di competizione che lo caratterizza, una corsa spettacolare in salita tra atleti che difendono i rispettivi Comuni e che si daranno battaglia per conquistare il successo. L'aspetto sportivo è al centro di tutto. Sarà come sempre una grande emozione che anche chi resterà in Piazza potrà godersi grazie al maxischermo e alla cronaca diretta. L'Amministrazione ha investito sul Palio della Vittoria e crede molto in questa manifestazione. Per la sua importanza e perché di fatto apre la stagione degli eventi estivi del nostro paese. Sarà come sempre un grande spettacolo".

Miriam Petruccioli (Vicario Magistratura del Palio). "L'attesa sta per terminare e ci apprestiamo a vivere un'altra splendida edizione del Palio della Vittoria. Abbiamo lavorato con grande intensità a questo evento e ci sono tutti gli ingredienti per vivere un'altra giornata indimenticabile. La corsa è il momento più atteso ed è il cuore del Palio, ma è bello sottolineare tutte le iniziative collaterali che ci accompagneranno nei prossimi giorni, il fascino della rievocazione storica che si svolgerà poco prima della competizione agonistica in Piazza Baldaccio e la cena tra le antiche mura di fine serata. Molto bello presentare l'edizione 2017 nel favoloso scenario del Giardino di Villa Gennaioli perché da qui si può apprezzare Anghiari in tutto il suo splendore e vestito a festa con le bandiere del Palio. Ringrazio l'Associazione Culturale Palio della Vittoria e tutti coloro che ne fanno parte per il lavoro svolto e rinnovo fin da ora l'appuntamento ad Anghiari per giovedì 29 giugno. Ai nastri di partenza ci saranno più Comuni rispetto al passato e questo renderà ancora più avvincente la competizione".

Maurizio Del Barba (Vicedirettore Generale Banca di Anghiari e Stia). "La nostra Banca è da 112 anni presente nel territorio e da ormai tantissimo tempo sostiene tutte le iniziative principali che lo caratterizzano. Con attenzione e passione particolare perché al territorio siamo fortemente legati. Il Palio della Vittoria è un evento bello ed importante perché racchiude al suo interno storia, cultura, arte, sport ed un vero senso di appartenenza al paese. E' una manifestazione di assoluto prestigio ed è come tale inserita nell'albo della Regione Toscana e apre a tutti gli effetti la stagione degli eventi programmati per l'estate anghiarese. Voglio ringraziare a nome della nostra Banca gli organizzatori e tutti coloro che si prodigano per la realizzazione di iniziative così belle. Qui poi ci sono il fascino di Anghiari e di una manifestazione unica nel suo genere, elementi che rendono il Palio ancora più interessante".

Francesco Macrì (Presidente Estra). "Estra è necessariamente proiettata verso il futuro ma questo non le impedisce di avere la giusta attenzione alla storia dei territori nei quali opera. E di sostenere quelle rievocazioni che sono in grado di mantenere viva la memoria. Il Palio della Vittoria ricorda la Battaglia di Anghiari e quindi un evento determinante nella guerra combattuta tra la Repubblica Fiorentina e la signoria dei Visconti di Milano. Il Palio, per quattro secoli, aveva celebrato non solo una vittoria ma anche l'identità della Toscana. Giusta la sua ripresa in questo nuovo millennio alla quale Estra garantisce il suo sostegno".

Carla Gigli (CdA Coingas)."Coingas ha il privilegio di rappresentare molti comuni e, tra questi, alcuni che hanno scritto il loro nome nella storia italiana. Anghiari è uno di questi. L'azienda sostiene quindi con convinzione il Palio della Vittoria e la rievocazione di una battaglia che è stata celebrata fino all'Ottocento e che in questo nuovo secolo è stata ripresa e messa al centro di una manifestazione che esalta l'identità di Anghiari e della Toscana".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anghiari si prepara al Palio della Vittoria

ArezzoNotizie è in caricamento